Proverbi e Culture

LA REGIONE TOSCANA ACQUISTA ARCHIVIO STORICO - OLTRE 5 MILIONI DI PEZZI - EVITANDO DISPERSIONE

“Un patrimonio culturale di altissimo valore storico come l'archivio fotografico Alinari non poteva che essere pubblico.

NNIMINI o NNIVINAGGHI o MINIMINAGGHI NNIMINAGGHI (INDOVINELLI ) ‘NGRASCIATI

Una volta, quando ancora non c'era la TV con le interminabili telenovele ammazza tempo, gli indovinelli facevano parte del passatempo di tutti, specialmente in occasione delle riunioni fra parenti ed amici.

SANTUZZA

Antonio Uccello, scrittore siciliano, nel suo libro: AMORE E MATRIMONIO NELLA VITA DEL POPOLO SICILIANO riporta una dichiarazione d'amore trovata scritta nella carta d’imballaggio di un'arancia da ignota fanciulla siciliana; ne riporto il contenuto:

Peppi Nappa, è una antica maschera siciliana, affermatasi in Sicilia nel XVI secolo con la nascita della “Commedia dell'arte”, quando l’attore, indossando la maschera recitava improvvisando la sua parte. Questo genere teatrale è rimasto popolare fino al XVIII secolo,

La concezione del matrimonio per i nostri nonni fino al 1940 – 45 era del tutto diversa dei nostri giorni; infatti, allora una persona si sposava per "sistimarisi": l'uomo si sposava per avere "lu sirvimentu" (per essere servito in casa), mentre la donna per "lu mantinimentu" (per essere mantenuta).

STORIE E TRADIZIONI DEL POPOLO SICILIANO TRA ANEDDOTI E MODI DI VIVERE

di Vito Marino (foto accanto) -  Il Siciliano di una volta conservava anche nell’età matura, un temperamento spontaneo, vicino alla natura, senza sotterfugi, con trasporti di generosità e gelosie, gioie e dolori,

di Vito Marino (foto accanto) - Nella Sicilia dei nostri nonni, in occasione del matrimonio, terminato “lu trattinimentu” con suoni, balli e distribuzione di dolciumi e liquori, gli sposi, accompagnati dai parenti e dai musicanti, si recavano alla loro nuova dimora; qui, prima di essere lasciati soli,