Paesi di Sicilia

(SA) - Ci lasciamo alle spalle Capo d’Orlando, per proseguire alla volta di Palermo. Lungo la strada, incontriamo il grosso centro di Sant’Agata di Militello. Che vide i natali nel lontano 1371, ad opera della famiglie Vinciguerra d’Aragona, che avevano ottenuto la baronia da Federico IV d’Aragona.

(SA) - La Sicilia, come è a tutti noto, è una terra dove si sono susseguite dominazioni di vario tipo: da quella dei vandali a quella degli ostrogoti, da quella cartaginese a quella Bizantina, da quella romana a quella araba, da quella greca a quella spagnola da quella normanna, a quella francese, per nominare solo le più importanti.

BARRAFRANCA (EN) LA STORIA

Barrafranca risale probabilmente all'antica Hibla Heraia (o Galeota o Galatina), poi romanizzata con il nome di Callonania. In epoca normanna l'abitato si chiamò Convicino e divenne feudo della famiglia Barresi, intorno al 1330.

Con la presentazione del comune di Scicli in provincia di Ragusa, vogliamo dare inizio ad un tour particolare delle località siciliane, un tour tematico con particolari riferimenti alle vicende delle quali sono protagonisti.

Chiesa di San Giovanni Evangelista

La chiesa fu costruita nel 1229 dai Cavalieri templari,in seguito alla concessione di Federico II Imperatore su una costruzione realizzata precedentemente dagli stessi Templari. Con la chiesa venne concesso il mulino di Chiuppi

CALASIBETTA LA STORIA

l nome di Calascibetta deriva probabilmente dall'arabo "qalʾat" (قَلْعَة) e "xibet o scibet" (/ˈʃibet/) parola che indica proprio il monte su cui si erge il centro abitato. Viene comunemente tradotto come "il castello sulla vetta",

AIDONE: LA STORIA

Le origini: l'epoca normanna

Secondo alcuni studiosi, Aidone fu fondata alla fine dell'XI secolo dai Normanni, durante la conquista della Sicilia e la cacciata degli arabi; ma è molto più probabile che i Normanni si siano limitati a rifondare e ripopolare

Sottocategorie