Immigrazione

Pesantissime accuse al nostro Paese arrivano dal rapporto del Consiglio d’Europa su una delle tante tragedie dell’immigrazione, la morte di 63 persone nel Mediterraneo nel marzo del 2011. “L’Italia, come primo Stato ad aver ricevuto la chiamata di aiuto e sapendo che la Libia non poteva ottemperare ai propri obblighi, avrebbe dovuto assumere la responsabilità del coordinamento delle operazioni di soccorso”,

Resosi conto che l’Inps nella sua circolare n. 35 del 14 marzo 2012 aveva dato una interpretazione lacunosa o comunque insufficiente (vedere il punto 8) in merito al rapporto tra la riforma pensionistica e la norma che disciplina le pensioni degli immigrati che rimpatriano, l’On. Gino Bucchino ha interrogato il Ministro del Lavoro Elsa Fornero per sollecitare urgenti e importanti chiarimenti. Ma cosa ha scritto l’Inps (o meglio non ha scritto) e cosa va chiarito?

Con circolare congiunta del 3 gennaio Interno e Lavoro forniscono le istruzioni per compilare le domande di nulla osta. Il Ministero dell’interno ed il Ministero del lavoro e delle politiche sociali hanno diramato la circolare con i dettagli per la compilazione delle domande di nulla osta all’assunzione dei lavoratori stranieri e per quelle di conversione dei permessi di soggiorno in permessi per lavoro subordinato ed autonomo.

Le regioni del centro Italia offrono agli stranieri le migliori condizioni di inserimento socio-occupazionale e il piu’ alto indice potenziale di integrazione. In cima alla classifica il Friuli Venezia Giulia (con un valore dell’indice di 70,6 su scala 1 a 100), la Toscana (66,0) e l’Umbria (65,7). Seguono il Veneto (63,3), l’Emilia Romagna (63,1) e il Trentino Alto Adige (62,1).

Roma - (Adnkronos/Ign) - "Se avessi responsabilità per ciò che è successo a Pompei avrei dato io per primo le dimissioni senza che nessuno che me lo chiedesse. Se invece vogliamo tutti far prevalere la serietà, l'obiettività e soprattutto la misura, allora io credo sarebbe giusto riconoscere che i problemi di Pompei, come del resto la situazione in cui versa l'intero patrimonio artistico del nostro Paese,

(SA) - Non V’è dubbio che in questo momento di grande indecisione, in assenza di una politica del governo tutto teso a cercare come salvare il cavaliere dai suoi processi, in questo momenti in cui spesso insorgono conflitti tra istituzioni, avere un garante come il Presidente Giorgio Napolitano è stato ed è motivo di garanzie per il rispetto della costituzione

Palermo, martedì 26 ottobre 2010 - ore 10.00 La Conferenza Episcopale Siciliana - SEGRETERIA PASTORALE Ufficio Regionale per le Migrazioni ci fa pervenire e volentieri pubblichiamo il seguente COMUNICATO STAMPA Martedì 26 ottobre, alle ore 10.00, a Palermo presso l’Aula “Maurizio Ascoli” - Policlinico Universitario “P. Giaccone”, via Del Vespro n. 129