la Terza Pagina

Sicilia: patria di molti personaggi importanti La Sicilia era sempre ed è ancora un crogiolo di culture diverse grazie alla sua posizione geografica tra Oriente ed Occidente. Dai Fenici, Greci, Romani ai Bizantini, Arabi, Normanni,

Quando si pensa ai Normanni che invadono la Sicilia islamica al comando dei fratelli Altavilla, cioé di Roberto il Guiscardo, duca di Puglia, e di Ruggero, conte di Calabria, si ha un’idea troppo spesso sbagliata. Si immaginano, infatti, consistenti milizie precedute da numerosi cavalieri in grado di affrontare, da pari a pari, un nemico agguerrito e, in molti casi, asserragliato in rocche imprendibili.

Leonardo Sciascia nasce l'8 gennaio 1921 a Racalmuto, in provincia di Agrigento , primo di tre fratelli da un impiegato, Pasquale Sciascia, e da una casalinga, Genoveffa Martorelli. La madre proviene da una famiglia di artigiani mentre il padre è impiegato presso una delle miniere di zolfo locali e la storia dello scrittore ha le sue radici nella zolfara dove hanno lavorato il nonno e il padre.

Tra i poeti contemporanei che hanno scelto di esprimersi in siciliano, Buttitta è il più conosciuto, sia in Sicilia che nel resto d'Italia. La sua Opera traduce in versi un intero secolo di storia sociale, politica, intellettuale della Sicilia, esplicitamente impegnandosi e radicandosi nelle cause e nelle conseguenze del disagio economico delle classi subalterne.

DALLA  PRESENTAZIONE…Il libro contiene una selezione mirata di articoli quasi tutti apparsi su “La Repubblica- Palermo”, con la quale ho condiviso oltre un decennio di appassionate battaglie democratiche e di civiltà, e po-chi altri pubblicati in combattive testate online citate a piè di pagi-na.

La corsa per il controllo delle riserve libiche d’idrocarburiDalla fine della seconda guerra mondiale, al tempo del bipolari­smo (Usa- Urss), in varie parti del Pianeta sono scoppiati conflitti (anche più sanguinosi di quelli recenti o attuali) con il loro contor­no di terroristi, dittatori, profittatori, falsi eroi, ecc. Eppure, sempre (tranne per il conflitto israelo - palestinese)

Le voci degli operatori umanitari nel nuovo libro di MSF venerdì 7 dicembre ore 18 libreria Feltrinelli via Cavour, 133 Ingresso libero fino ad esaurimento posti Palermo, 5 dicembre 2012 – Gli operatori umanitari italiani di Medici Senza Frontiere (MSF) si raccontano nel libro “Noi non restiamo a guardare”, pubblicato da Feltrinelli Editore.