A SPASSO PER LA SICILIA 19 MAGGIO 2017 Stampa
Scritto da redazione   
Venerdì 19 Maggio 2017 16:52
AMMINISTRATIVE AD ARAGONA, ECCO TUTTI I CANDIDATI AL CONSIGLIO
Sono quattro i candidati alla poltrona di sindaco. A sfidarsi saranno: Biagio Bellanca, Alessandra Graceffa, Giuseppe Pendolino e l'uscente Salvatore Parello. I candidati al consiglio comunale per la lista civica che sostiene Biagio Bellanca sono: Benedetta (detta Margherita) Butera, Salvino (detto Salvo) Cacciatore, Flavia Cantone, Salvatore (detto Totò) Castellana, Francesco Mario Chiarelli, Antonino Costanza, Marzia Lattuca, Giuseppe Licata, Teresa Moncada, Domenico Nardello, Rosario Salamone ed Anna Maria Zammito. I candidati al Consiglio per la civica che sostiene Alessandra Graceffa sono: Carmelo Butera, Carmelo Cavaleri, Giada Di Giacomo, Alfonso Falzone, Stefania Gaziano, Antonino Giambrone, Adriano Gurreri, Carmelo Mulone, Dario Alessandro Puletto, Maria Antonietta Sacheli, Rosalia Rita (detta Rita) Salamone e Simone Zicari. I candidati al Consiglio per la lista che sostiene Giuseppe Pendolino sono: Rosa (detta Rosy) Calvagna, Stefania Di Giacomo Pepe, Carmelo Gallo, Angelo Galluzzo, Alfonso Galluzzo, Rosario Farruggia, Rosa Maria Maligno, Francesco Maria Morreale, Gerlanda Lucia Salamone, Maria (detta Mariella) Sardo, Giuseppa (detta Giusy) Spoto e Gioacchino Volpe. I candidati al consiglio comunale per la lista che sostiene l'uscente Salvatore Parello sono: Giuseppe Attardo, Raimondo (detto Dino) Buscemi, Gerlandina Caramazza, Raimondo Chiara, Domenico (detto Mimmo) Chiarelli, Claudio Fabio Paolo Clemenza, Rosalia Gaziano, Maria Grazia Rita Licata, Alfonso Papia, Alex Saieva, Alfonso Vella ed Angela (detta Rosangela) Zammuto. (fonte: agrigentonotizie.it)
 
AMMINISTRATIVE A CASTELTERMINI, ECCO TUTTI I CANDIDATI AL CONSIGLIO
 
Presentate le liste anche a Casteltermini. I tre candidati a sindaco sono: Gioacchino Nicastro per la lista "Costruiamo insieme il nostro futuro", Arturo Ripepe per la lista "Per Casteltermini" e Filippo Pellitteri per il movimento Cinque Stelle. Ecco tutti i candidati al consiglio comunale. Per il candidato Gioacchino Nicastro: Vincenzo Calderone, Gerlando Cannella, Francesco Capozza, Vincenzo D'Urso, Agostino Droga, Gaetano Giuliano, Mariapina Greco, Francesco Mallia, Luigi Minardi, Alessandra Mingoia, Alessandra Palmeri e Teresa Saporito. Gli assessori designati sono: Enzo Puccio e Maria Pia Greco. Per il candidato Arturo Ripepe: Viviana Caltagirone, Vincenzo Faraone, Giuseppina D'Angelo, Daniele De Marco, Liliana Giuliano, Ambra Lo Cicero, Pietro Minardi, Francesco Navarra, Gaspare Piazza, Antonella Scarnà, Nicola Tricoli, Maria Antonella Vaccaro. Gli assessori designati sono: Giuseppe Barba, Viviana Caltagirone e Vincenzo Faraone. Per il candidato Filippo Pellitteri: Giovanni Antinoro, Federica Capodici, Simona Capodici, Mariantonietta Chiavetta, Fabio Di Liberto, Pietro Angelo Minardi, Rosita Mondello, Luca Nobile, Felice Giuseppe Petix, Daniele Severino, Calogero Stefanese e Katia Varsalona. Gli assessori designati sono: Luca Nobile e Valentina Guasto. (fonte: agrigentonotizie.it)
 
CALTANISSETTA: MERCOLEDÌ 24 MAGGIO SPETTACOLO TEATRALE ORGANIZZATO DA EMERGENCY
 
Uno spettacolo teatrale si svolgerà il 24 maggio p.v. ore 20.30 presso il centro culturale Michele Abbate organizzato dal gruppo volontari Emergency di Caltanissetta. “Nonostante sia un diritto riconosciuto, anche in Italia il diritto alla cura è spesso un diritto disatteso: migranti, stranieri, poveri spesso non hanno accesso alle cure di cui hanno bisogno per scarsa conoscenza dei propri diritti, difficoltà linguistiche, incapacità a muoversi all’interno di un sistema sanitario complesso. In scena, insieme a Mario Spallino, medici, mediatori culturali, migranti, indigenti… e un barbiere toscano! Le loro storie, tutte vere, metteranno alla prova le nostre certezze, porteranno alla luce l’inadeguatezza dei luoghi comuni a cui tutti, per abitudine o ignoranza, spesso ricorriamo. Un viaggio dal Nord al Sud compiuto dall’attore dello spettacolo per vedere da vicino la realtà di cui ha sentito parlare, per diventare così un testimone oculare e condividere domande e scoperte con il pubblico.” http://www.lagazzettanissena.it Al seguente link https://www.youtube.com/watch?v=jTprDyoDQEw&t=1s [1] potrete vedere un trailer dello spettacolo
 
TRAPANI: LA FICTION “MALTESE” CHIUDE CON OTTIMI ASCOLTI: AVRÀ UN SEGUITO?
 
E’ terminato ieri sera, con la quarta puntata mandata in onda su Rai Uno nel “prime time” “Maltese, il romanzo del commissario” la fiction con Kim Rossi Stuart girata a Trapani e dintorni. Una conclusione che ha registrato quasi 6 milioni di telespettatori, facendone il programma più visto della prima serata. Anche la puntata andata in onda lunedì aveva registrato dati lusinghieri con 6.226.000 spettatori pari al 26.5% di share. A seguire la serie sono stati, in media, 5 milioni 765 mila spettatori pari ad uno share del 24.31%. A fronte di una trama forse troppo prevedibile e senza “colpi di genere” sono stati diversi i commenti positivi raccolti sulla regia e sulle immagini che hanno regalato ai telespettatori scorci della città e del suo territorio utili come “attrattori” in chiave di promozione turistica del territorio. A questo punto sono in molti ad augurarsi, a Trapani e non solo che il romanzo del commissario Maltese abbia un seguito come il finale “aperto” della storia lascia se non prevedere almeno sperare. (fonte: trapanioggi.it - Redazione)
 
DUE GIOVANI REGISTI PALERMITANI APRONO CANNES CON IL FILM IN MEMORIA DEL PICCOLO DI MATTEO
 
Ha aperto la Semaine de la critique a Cannes (prima volta per l'Italia), ed uscirà oggi nei cinema: scocca l'ora di Sicilian Ghost Story dei registi palermitani Fabio Grassadonia e Antonio Piazza. E' dedicato alla memoria di Giuseppe Di Matteo il bambino sciolto nell'acido dai corleonesi di Brusca e il film sotto forma di fiaba ha il valore di ricordarcela. Dopo aver vinto con Salvo nel 2013 il Gran Premio della Semaine e il Premio Rivelazione al 66° Festival di Cannes, i due registi palermitani sono stati scelti "con un incredibile film, incrocio di generi diversi, che combina sguardo politico, fantasia e storia d'amore, con potente maestria". Fabio Grassadonia e Antonio Piazza hanno "accompagnato" la loro nuova opera: una storia di mafia e omertà, ma anche una bellissima favola d’amore, ambientata in una location meravigliosa come il Parco dei Nebrodi, tra cascate, laghi, fitta vegetazione e alberi secolari. “Con questo film volevamo una favola in una Sicilia mai esplorata prima, una Sicilia sognata - hanno detto -. Un mondo dei fratelli Grimm di foreste e orchi, che collide con il piano di realtà di cui la nostra terra è inevitabilmente portatrice”. Giuseppe, un ragazzino di tredici anni, scompare. Luna, una compagna di classe innamorata di lui, non si rassegna alla sua misteriosa sparizione. Si ribella al silenzio e alla complicità che la circondano e pur di ritrovarlo, discende nel mondo oscuro che lo ha inghiottito e che ha in un lago una misteriosa via d'accesso. E quella di ieri - per l’apertura del 70esimo festival di Cannes - è stata una parata di stelle sulla Croisette. Una festa del cinema aperta con la pellicola made in Palermo. Sul tappeto del Grand Théâtre Lumière, al Palais des Festival, Monica Bellucci ha guidato l’empireo di stelle nalla sua veste di madrina della manifestazione cinematografica. Tra i membri della giuria: il presidente Pedro Almodóvar, Will Smith, l’attrice americana Jessica Chastain, la cinese Fan Bingbing in azzurro Elie Saab e il premio Oscar Paolo Sorrentino, già premiato a Cannes per Il Divo. (fonte: palermotoday.it)
 
ELEZIONI AMMINISTRATIVE, ORLANDO PRESENTA I NUOVI ASSESSORI, 17 MAGGIO 2017
 
“Il film è sempre lo stesso e si chiama ‘Cambiamo Palermo’, adesso deve iniziare il secondo tempo”. Lo ha detto il sindaco Leoluca Orlando, in corsa per il secondo mandato consecutivo, prima di presentare i quattro assessori designati oggi: Iolanda Riolo, Antonino Gentile, Giuseppe Mattina e Gaspare Nicotri. Quest’ultimo non ha fatto in tempo a rientrare in città per la conferenza stampa convocata all’hotel Wagner. Ben più pesante l’assenza del Pd. Il pressing dei dem per avere subito un assessore nell’eventuale squadra di governo non ha sortito effetti: Orlando continua ad andare dritto per la sua strada. “Fare politica – ha rimarcato il sindaco – significa essere al servizio della città sia con la propria attività professionale sia all’interno di un partito”. Gli assessori sin qui designati sono stati selezionati al di fuori dei partiti: Riolo (delega alle Partecipate) è un imprenditrice privata; Gentile (Bilancio e Tributi) vanta un passato da direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate; Mattina (Beni comuni), già vicedirettore della Caritas Diocesana, ha una lunga esperienza nel sociale; Nicotri (Personale) è stato segretario generale del Comune. “Ringrazio gli assessori in carica che, assieme ai presidenti delle Partecipate, hanno rimesso nelle mie mani il loro mandato” ha sottolineato Orlando, che in seguito non ha nascosto la sua posizione sulla scelta di Confindustria. Un esponente di spicco dell’associazione palermitana degli industriali, Giuseppe Todaro, è stato designato assessore da Ferrandelli. “Tutto quello che contribuisce a fare chiarezza – ha commentato il Professore – mi fa felice”. (fonte: palermotoday.it)