AGRICOLTURA: SEMINARI PER AVVICINARE GIOVANI AL MERCATO DEL LAVORO Palermo - Dal primo ottobre e' partita la seconda sottofase del bando relativo alla misura comunitaria 312 del Programma di sviluppo rurale (Psr Sicilia 2007-2013) che, con una dotazione finanziaria di circa 12 milioni di euro finanziera' il 75 per cento dei progetti indirizzati alla creazione e al rafforzamento

di microimprese in quei settori extra agricoli (agroalimentare, artigianato, commercio e servizi) fortemente collegati alla produzione primaria e al territorio rurale. Per illustrare le opportunita' della misura, offerte in particolare ai giovani, da oggi, nell'aula magna della facolta' di Economia dell'universita' di Palermo, iniziano i lavori di un ciclo di seminari titolato "I giovani siciliani e le opportunita' fornite dai fondi comunitari per la creazione di microimprese", organizzato dal dipartimento degli Interventi infrastrutturali dell'assessorato regionale alle Risorse agricole e alimentari. I prossimi appuntamenti, sempre in ottobre, saranno: l'8 a Catania, il 10 a Scicli e il 18 a Enna. L'obiettivo degli incontri e' avvicinare i giovani, in particolare le donne, ad attivita' imprenditoriali per creare e consolidare l'occupazione ed evitare la desertificazione delle aree rurali. (sts)

INCENDI: AZIENDA FORESTE PARTE CIVILE IN PROCEDIMENTO PENALE

Palermo - "Il dipartimento Azienda Foreste della Regione siciliana si costituira' parte civile nel procedimento penale contro i presunti responsabili degli incendi dolosi del patrimonio demaniale di cui e' ente gestore. Un patrimonio che si estende per ben 180 mila ettari, sui 500 mila di superficie boscata". Lo ha detto Vincenzo Di Rosa, dirigente generale del dipartimento regionale Aziende Foreste demaniali. "Un ambiente sano rappresenta un'ipoteca irrinunciabile per la salute dei cittadini e delle prossime generazioni. L'Azienda - sottolinea Di Rosa - non intende arrendersi. Chiederemo pene severissime per chi continua, come ogni anno, nella stagione estiva, a mettere a rischio, oltre alla biodiversita', la fauna, le infrastrutture del territorio, anche la vita della gente che abita nei luoghi aggrediti dalle fiamme, dei 7000 operai addetti al servizio antincendio e degli operai del Corpo forestale che, dall'inizio della campagna antincendio, hanno realizzato oltre 10 mila interventi". (sts/mav)

BENI CULTURALI:IL VINO SICILIANO PER LA SALVAGUARDIA DEI SITI

Palermo - Un progetto che mira a coinvolgere i produttori vitivinicoli dell'isola nel recupero e nella salvaguardia dei Beni culturali siciliani. L'iniziativa dell'associazione "Amo l'arte amo l'Italia - onlus", promossa in collaborazione con l'assessorato regionale dei Beni Culturali, e' stata presentata questa mattina al Reale Albergo delle Povere in Corso Calatafimi. L'idea e' quella realizzare, insieme con gli imprenditori del vino, un progetto che possa essere descritto con lo slogan: 'Una goccia di vino siciliano per i beni culturali siciliani' ed "e' nata - ha detto Aldo Pagano, presidente della Onlus - dalle forti ristrettezze economiche che rendono arduo garantire la giusta manutenzione dei numerosi siti culturali della nostra regione.In Sicilia oltretutto - ha aggiunto Pagano - sussiste la particolarita' per cui i beni culturali sono di proprieta' regionale, e questo rende impraticabile l'eventuale richiesta di aiuti economici al ministero". Da qui l'esigenza di trovare, o inventare, nuove forme di finanziamento. Nel caso specifico, "si e' voluto puntare - come e' stato sottolineato in conferenza stampa - sul settore dell'imprenditoria vitivinicola che ha gia' mostrato un interesse in proposito". Il progetto siciliano rientra nella piu' vasta iniziativa 'Gli italiani restaurano l'Italia', che mira a coinvolgere in prima persona ogni singolo cittadino nella salvaguardia dell'eccellenza culturale,a partire, come in questo caso, dall'acquisto di una bottiglia di vino prodotta da una delle aziende che aderiscono al progetto. (idn/mpf)

ECONOMIA:OGGI CONFERENZA STAMPA ARMAO SU NORME CREDITO E RISPARMIO

Palermo - L'assessore regionale per l'Economia, Gaetano Armao, incontrera' oggi alle ore 11,30 nella sala Marzio Tricoli di Via Notarbartolo, 17 i giornalisti per illustrare le nuove norme di attuazione dello Statuto della Regione siciliana in materia di credito e risparmio adottate ieri dal Consiglio dei Ministri. (fing)