INTERVISTA RUSSO SU INCONTRO CON TRENITALIA PER VERTENZA SERVIRAIL Palermo - Questa mattina, a Palermo, nei locali dell'assessorato regionale alle Infrastrutture e alla Mobilita', si e' tenuto un nuovo incontro con i rappresentanti di Trenitalia e le organizzazioni sindacali di categoria per affrontare i temi relativi al rilancio del settore ferroviario in Sicilia e dare risposta agli ex lavoratori della Servirail

che hanno perso il posto di lavoro dopo la soppressione dei treni a lunga percorrenza da e per l'isola. Le immagini della riunione e un'intervista con l'assessore Pier Carmelo Russo sono disponibili sul server dell'Ufficio stampa della Regione siciliana. Seguira' comunicato stampa. Al server dell'Ufficio stampa della Regione siciliana si accede dal sito www.regione.sicilia.it/presidenza/ufficiostampa, cliccando sulla sezione denominata "File multimediali". Le credenziali per l'accesso saranno rilasciate esclusivamente a giornalisti e/o testate giornalistiche, previa compilazione del modulo presente nella suddetta sezione. (pn)

ITALIA-MALTA: DI BETTA, 4 MILIONI A PROGETTI ASSESSORATO AMBIENTE

Palermo - Progetti in campo ambientale per oltre quattro milioni di euro sono stati finanziati alla Regione siciliana dall'UE nell'ambito del Programma Operativo Italia-Malta 2007- 2013. In particolare l'assessorato regionale Territorio e ambiente ha partecipato come capofila con il progetto CRIM-SAFRI che prevede la "Creazione di un centro di ricerca Italo-Maltese per la sostenibilita' ambientale e le fonti rinnovabili". Il progetto si e' classificato primo sull'Asse 2 del bando, per un importo finanziato di 2.191.647 euro. Complessivamente sono stati finanziati tre progetti su 28 inizialmente presentati, ridottisi dopo la prima fase di valutazione a otto. Il secondo progetto finanziato vede come capofila l'ARPA Sicilia con il progetto "BIODIVALUE -links between the environment, biodiversity and sustainable development of Sicily channel", per un cofinanziamento di 2.188.066 euro. Entrambi i progetti prevedono lo svolgimento di attivita' tra la Sicilia e Malta. "Si tratta di due azioni di cooperazione nel settore della sostenibilita' ambientale - spiega l'assessore al Territorio e Ambiente della Regione siciliana Sebastiano Di Betta - a sostegno della ricerca e dell'innovazione nell'ambiente marino e terrestre. E' inoltre un riconoscimento alla professionalita' dei nostri uffici. Per questo voglio complimentarmi per il progetto CRIM-SAFRI con il dirigente generale del dipartimento Urbanistica Sergio Gelardi e il dirigente del Servizio 1 - Fondi Comunitari, Statali e Regionali Giovanni Salemi, e per il progetto BIODIVALUE con il commissario dell'Arpa Salvo Cocina e i suoi collaboratori". (vo)

AGRICOLTURA: D'ANTRASSI, "STERILE POLVERONE QUELLO SUI CONSULENTI"

Palermo - "Il polverone sollevato sugli incarichi a cinque soggetti per il centro di ricerca ibleo e' assolutamente sterile. L'amministrazione regionale si e' limitata a dare esecuzione ad una decisione stabilita dall'Ufficio di Conciliazione del lavoro". Lo dichiara l'assessore regionale alle Risorse Agricole, Elio D'Antrassi, replicando alle notizie riportate oggi da alcuni organi di stampa circa la nomina di cinque consulenti che si occuperanno del progetto relativo al centro di ricerca ibleo. "Il caso che si vorrebbe creare non esiste - continua D'Antrassi - l'amministrazione ha fatto quello che doveva come sancito dall'Ufficio del Lavoro". A ricostruire la vicenda il dirigente generale del Dipartimento Interventi Infrastrutturali in Agricoltura, Dario Cartabellotta. "Nel 2006 - spiega Cartabellotta- e' stato pubblicato il bando per il progetto del centro di ricerca Ibleo, frutto di un accordo fra l'assessorato all'Agricoltura, la Provincia di Ragusa e l'universita' di Catania. Quando si e' dovuto procedere alla contrattualizzazione dei soggetti individuati erano entrate gia' in vigore le norme nazionali e regionali che impedivano la stipula di contratti di collaborazione o a progetto. L'amministrazione regionale, dunque, non ha stipulato alcun contratto, in ottemperanza alla legge ed i cinque esperti hanno fatto ricorso all'Ufficio del Lavoro. Quest'organo ha stabilito che loro dovessero essere contrattualizzati con contratti di prestazione professionale con partita Iva, piuttosto che con formule di collaborazione coordinata o a progetto. L'amministrazione regionale questo ha fatto". (lc/mav)

FERROVIE: RUSSO, "IL RIPRISTINO DEL DIRETTO PA-MI NON BASTA"

Palermo - "L'annunciato ripristino, a partire dal mese di giugno, di un treno da Palermo a Milano e' sicuramente un fatto positivo, anche se restiamo in attesa di vederlo marciare per davvero. Di sicuro, pero', non e' una soluzione di cui possiamo accontentarci perche' la richiesta della Regione siciliana rimane quella di ripristinare integralmente i treni a lunga percorrenza da e per la Sicilia". Lo ha detto l'assessore regionale alle Infrastrutture e alla Mobilita', Pier Carmelo Russo, incontrando a Palermo i rappresentanti di Trenitalia e quelli dei sindacati di categoria. Alla riunione ha preso parte anche una folta delegazione di lavoratori della Servirail, che prestavano servizio nei vagoni notte e che adesso hanno perso il posto. "La loro - ha spiegato Russo - e' una situazione terribile, anche perche' ormai sono diversi mesi che non percepiscono uno stipendio. Il diretto Palermo - Milano non sara' in grado di riassorbirli tutti ed e' per questo che ho ritenuto di dovere coinvolgere l'assessorato al Lavoro, scrivendo una lettera al presidente della Regione Raffaele Lombardo, affinche' si possa procedere ad una verifica dei possibili strumenti di supporto a loro favore, mitigando la condizione di vera e propria sofferenza nella quale attualmente versano". Facendo seguito ad una esplicita richiesta delle organizzazioni sindacali, Russo ha scritto anche a Domenico Braccialarghe, responsabile della Direzione centrale delle Risorse Umane di Fs, per chiedere la convocazione a Roma di una riunione "volta a definire le questioni da lungo tempo in attesa di una positiva conclusione". "Siamo disponibili - ha chiarito l'assessore - a partecipare con le nostre strutture a questo incontro, per supportare anche in questa fase i rappresentanti dei lavoratori". (pn)

MAFIA: D'ALIA (UDC), VICINI A SPEZIALE. SCONFORTA CONTESTO CRIMINALE "MAI ABBASSARE LA GUARDIA"

PALERMO - "Siamo vicini al deputato regionale del Pd e presidente della commissione antimafia all'Ars, Calogero Speziale, che, da quanto si apprende, era obiettivo di un piano criminale che voleva attentare alla sua vita. Gli rivolgo la mia personale solidarieta' e la vicinanza di tutto l'Udc siciliano". Ad affermarlo e’ Gianpiero D’Alia, presidente dei senatori dell'Udc e segretario regionale del partito. "Quello che sconforta - continua il senatore di centro - e' il contesto criminale che ancora imperversa minacciosamente in Sicilia, contro coloro che quotidianamente si adoperano per la legalita' e la sensibilizzazione del tessuto sociale necessari per combattere la mafia. Notizie come queste ci impongono, ancora una volta, che non bisogna mai abbassare la guardia".