SANITA': RUSSO, "ASPETTIAMO DI CONOSCERE LE MOTIVAZIONI DEL TAR" Palermo - "Prendo atto delle decisioni del Tar riservandomi la facolta' di presentare ricorso al Cga dopo aver conosciuto le motivazioni dei provvedimenti con i quali, peraltro, sarebbero stati respinti i ricorsi riguardanti il punto nascita dell'ospedale "San Giacomo d'Altopasso" di Licata e quello della casa di cure "Sant'Anna" di Erice".

Lo ha detto l'assessore regionale per la Salute, Massimo Russo, dopo aver appreso la decisione del Tar riguardo al punto nascita dell'ospedale San Raffaele Giglio di Cefalu'. "Va detto pero' - ha aggiunto Russo - che di fatto il Tribunale amministrativo con questa decisione rischia di incidere sul potere di programmazione della Regione, peraltro esercitato in conformita' con un quadro normativo che prevede addirittura la soppressione di punti nascita con meno di 1000 parti all'anno. La correttezza del nostro provvedimento era stata recentemente ribadita dal ministro della Salute Balduzzi che in una lettera aveva sottolineato il rispetto delle indicazioni programmatiche contenute nell'accordo Stato Regioni del 17 dicembre 2010". Nella lettera il ministro Balduzzi sottolinea come la Sicilia, in ottemperanza all'accordo Stato Regioni, si sia gia' adoperata per una tempestiva riforma del settore materno - infantile. "L'accordo - scrive il Ministro della salute - sottolinea la necessita' di addivenire ad una riduzione progressiva dei punti nascita con numero di parti inferiore a 1000/anno, consentendo la permanenza di punti nascita con numerosita' inferiore, e comunque non al di sotto dei 500 parti/anno, solo sulla scorta di motivate e specifiche valutazioni cosi' da evitare, tra l'altro, di creare situazioni di ingiustificato privilegio per questa o quell'area geografica del Paese". "Occorre infatti - conclude la lettera - contemperare le aspettative delle comunita' locali che vorrebbero poter contare su punti nascita localizzati il piu' vicino possibile all'abituale luogo di residenza delle gestanti con le primarie esigenze di sicurezza delle cure e qualita' dell'evento parto e del percorso nascita, anche in funzione dell'offerta alle gestanti stesse della partoanalgesia, che in Italia e' fruibile ancora in numero insufficiente di strutture". "E' appena il caso di ricordare - ha precisato Russo - che il numero medio di parti annui del San Raffaele Giglio di Cefalu', nel quinquennio 2006 - 2010 preso in esame dal provvedimento, e' di 430 parti (457 nel 2011) e che nell'arco dei 5 anni la soglia dei 500 parti non e' mai stata superata". "Per quanto riguarda l'isola di Lipari - ha aggiunto Russo - il punto nascita era gia' stato disattivato con il decreto 1374 del 2010 sulla rimodulazione della rete ospedaliera della provincia di Messina, validato dai tavoli ministeriali, e ha fatto registrare una media di 64 parti annui nel quinquennio (31 nel 2011). Pur tuttavia, proprio per la specificita' della situazione, la Regione siciliana ha promosso, d'intesa con il Ministero della Salute, un progetto pilota per le isole minori che come confermato oggi al Ministero sara' esitato in tempi brevi". (gm/mpf)

AGRICOLTURA: CARTABELLOTTA PROPONE STOP AUMENTO TARIFFE ACQUA

Palermo - La sospensione temporanea, e una relativa proroga di sei mesi delle bollette, per i pagamenti relativi all'aumento di 4 centesimi di euro della tariffa dell'acqua irrigua fornita dal Consorzio di Bonifica 3 di Agrigento: e' questa la proposta avanzata oggi dal dirigente generale del Dipartimento interventi infrastrutturali per l'Agricoltura della Regione siciliana, Dario Cartabellotta, alle organizzazioni di categoria, Cia, Coldiretti e Confagricoltura. La proposta e' stata formulata da Cartabellotta, questa mattina, nel corso di una riunione tenutasi nella sede dell'assessorato. "Con questa proposta - ha dichiarato Cartabellotta - vogliamo sostenere con azioni concrete un settore come quello agricolo che sta vivendo una profonda crisi congiunturale. Incidendo sulle tariffe per l'irrigazione, si alleviano i costi di produzioni degli imprenditori agricoli". La proposta ha ricevuto il placet delle organizzazioni di categoria. (laco)

CULTURA: MOSTRE, MISSINEO INAUGURA "AVANGUARDIE RUSSE" A ROMA

Palermo - Dopo il grande successo di Palermo, la mostra "Avanguardie Russe" sbarca oggi al museo dell'Ara Pacis di Roma. L'esposizione, che e' stata ospitata all'Albergo delle Povere di Palermo fino allo scorso 20 marzo, propone le opere dei primi decenni del Novecento di alcuni tra i protagonisti della storia dell'arte in Russia di quegli anni. Alla conferenza stampa di presentazione ha partecipato l'assessore regionale per i Beni culturali e l'Identita' siciliana, Sebastiano Missineo, il quale ha ricordato che "l'inaugurazione nella capitale e' il frutto della collaborazione tra il nostro assessorato, il comune di Roma e il Museo statale e Centro espositivo Rosizo di Mosca. "Avanguardie" e' stata un'occasione unica per mostrare al pubblico siciliano, e adesso a quello romano, artisti eccezionali e uno dei movimenti artistici piu' importanti della storia dell'arte russa. Questa mostra, rispetto ad altre esperienze siciliane, ha registrato un grande successo con oltre 20 mila visitatori in appena tre mesi ed e' stata caratterizzata da alcuni importanti eventi collaterali, segno che e' possibile valorizzare i beni culturali attirando il pubblico con esposizioni di grande qualita'". Missineo ha inoltre sottolineato quanto sia importante la collaborazione tra le istituzioni culturali siciliane e quelle internazionali per aumentare la visibilita' della nostra regione, per attrarre turisti e per rendere i nostri beni culturali fonte di sviluppo. "La Sicilia - ha spiegato Missineo - ha investito molto in eventi di grandissimo rilievo in occasione dell'anno bilaterale della cultura tra Italia e Russia. A Mosca, infatti, dal 9 settembre al 20 novembre dello scorso anno, abbiamo esposto alla Galleria Tetriakov una piccola, ma preziosa mostra dedicata ad alcune tra le opere piu' rappresentative della produzione artistica giovanile di Antonello da Messina. Esposizione che e' stata visitata da oltre 80 mila visitatori e che ha contributo, oltre a esportare la cultura italiana e siciliana in Russia, anche ad attivare utili rapporti commerciali nel campo delle produzioni agricole, grazie alle manifestazioni collaterali organizzate dalla Regione". (fg/fdp)

INTERNAZIONALIZZAZIONE: AVVISI PER PMI A FIERE ITALIANE E ESTERE

Palermo - Il servizio "Internazionalizzazione delle imprese" del dipartimento regionale delle Attivita' produttive ha emanato una serie di avvisi su eventi promozionali per le piccole e medie imprese siciliane dei settori "sistema casa", "artigianato" e "nautica". L'iniziativa si inserisce nel quadro dell'obiettivo 5.2.1 del Programma operativo Fers 2007/2013. Per il "sistema casa" gli eventi inseriti nel calendario 2012 sono: "Marmorac", (a Verona dal 26 al 29 settembre); "Abitare il tempo", (Verona, 21-23 ottobre); "Madeexpo" (a Milano dal 17 al 20 ottobre). Le aziende interessate al Marmorac dovranno far pervenire l'istanza entro il 30 maggio. Mentre per aderire alle altre due rassegne il termine previsto e' il 30 giugno. Le istanze di adesione vanno inviate esclusivamente via email all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per il settore "artigianato", gli eventi per il 2012 sono: "Maison&objet", dal 7 al 12 settembre a Parigi (domande entro il 30 aprile); Macef, 8-9 settembre a Milano (domande entro il 30 aprile); "A.F. Milano", 1-9 dicembre nel capoluogo lombardo (istanze entro il 30 giugno). Le istanze di adesione vanno inviate esclusivamente via email a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Due le iniziative per il settore "nautica": 52° Salone nautico internazionale, a Genova dal 6 al 14 ottobre e "Salon nautico internacional de Barcelona, dal 3 all'11 novembre. Le istanze dovranno essere inviate via email entro il 18 maggio a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Avvisi, modulistica e allegati su www.euroinfosicilia.it e sul sito del dipartimento regionale delle Attivita' produttive, raggiungibile dal portale www.regione.sicilia.it. (swp/fdp)

AGRICOLTURA: PSR SICILIA, AL 31 MARZO SPESI 806 MILIONI DI EURO

Palermo - I dati di spesa del Programma di sviluppo rurale (Psr) Sicilia, lo strumento di programmazione delle risorse comunitarie per l'agricoltura della nostra isola, sono in linea con la media nazionale ed europea. Lo afferma una nota del Dipartimento regionale per gli interventi strutturali in agricoltura che risponde cosi' a quanto pubblicato nei giorni scorsi dalla stampa regionale. Sino al 29 marzo scorso, infatti, sono stati spesi 806.683.934 euro di finanziamenti pubblici (pari al 37% della dotazione disponibile), di cui 505.044.386 euro di spesa Feasr pari al 39,50% della spesa pubblica. Le risorse impegnate, sempre a fine marzo, ammontano al 78%, la rimanente parte, invece, lo sara' a breve, in linea con i Psr delle altre regioni. Il Psr Sicilia continua, quindi, a ottenere importanti risultati agendo sullo sviluppo rurale con lo scopo di supportare un settore produttivo che, sebbene strettamente connesso alla tradizione, e' chiamato, oggi piu' che mai, a rispondere a nuove sfide. Al 31 dicembre 2011, inoltre, e'' stato superato l'obiettivo di spesa fissato dalla Comunita' Europea, pari a circa 315 milioni di euro, di cui 184 di quota comunitaria. (pm/fdp)

CANTIERI NAVALI: VENTURI, A FINCANTIERI LAVORI BACINO 52MILA TONNELLATE

Palermo - "La Fincantieri si aggiudica - con riserva - i lavori di ristrutturazione del bacino galleggiante da 52 mila tonnellate sito nello stabilimento dei Cantieri Navali di Palermo". Lo comunica l'assessore regionale per le Attivita' produttive, Marco Venturi. La Fincantieri ha presentato una offerta - giudicata la migliore - con un ribasso del 25,3 per cento, sull'importo a base d'asta di 45 milioni di euro. La seconda proposta - quella di Cimolai - e' risultata superiore dello 0,6 per cento. "Con l'aggiudicazione di questo bando - afferma Venturi - il Governo regionale conferma concretamente di credere nel rilancio del polo siciliano della cantieristica navale, un settore dalla grande tradizione che aveva tuttavia la necessita' di alcuni interventi strutturali. Interventi concreti supportati dai bandi emessi per la ristrutturazione del bacino da 19 tonnellate a Palermo e per quello dei cantieri navali di Trapani". Il bando inoltre contiene "una particolare clausola - aggiunge Venturi - a tutela e salvaguardia dei livelli occupazionali. Infatti, nel caso di nuove assunzioni, l'impresa vincitrice dovra' garantire la precedenza ai lavoratori appartenenti al bacino dei Cantieri Navali di Palermo". Il bando per il bacino da 52 mila tonnellate e' stato pubblicato sulla Gazzetta dell'Unione europea del 22 dicembre scorso. I lavori dovranno concludersi entro 720 giorni dalla consegna del cantiere. (swp/fdp)

AMBIENTE: AL COMUNE LA GESTIONE DELL'AREA MARINA PROTETTA

PALERMO - L'area marina protetta di Ustica sara' affidata in gestione al comune di Ustica per i prossimi 5 anni. E' quanto prevede l'intesa siglata oggi dal ministero dell'Ambiente e della tutela del mare e l'assessorato al Territorio e ambiente della Regione siciliana, sullo schema di decreto predisposto dal ministero. Soddisfazione e' stata espressa dall'assessore regionale all'Ambiente, Sebastiano Di Betta. "Si conclude cosi' un lungo iter procedurale - ha detto Di Betta - dopo che nel 2003 era stata revocata all'amministrazione comunale la gestione. La Regione ha voluto tener conto delle istanze del territorio - ha aggiunto l'assessore - scegliendo il comune, che e' ente gestore anche della riserva naturale terrestre, creando cosi' un unico polo naturalistico". La capitaneria di porto di Palermo, gestore provvisorio dell'area marina, assicurera' la collaborazione per il trasferimento delle competenze. (vo/mpf)