ASI: VENTURI, ECCO I COMMISSARI LIQUIDATORI DEI CONSORZI SICILIANI Palermo - Il presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo ha firmato i decreti presidenziali di nomina dei commissari straordinari con potere di liquidazione dei consorzi Asi della Sicilia. I commissari - designati su proposta dell'assessore regionale alle Attivita' produttive - avranno a disposizione centottanta giorni dall'entrata in vigore della nuova legge

per gestire l'ordinaria e straordinaria amministrazione dei Consorzi e per porre in liquidazione gli stessi. Con la loro nomina infatti - non appena notificata - si riterranno decaduti gli organi consortili (presidente, consiglio direttivo, consiglio generale e sindaci revisori) ai quali subentrera' appunto la gestione commissariale per gli aspetti sia di ordinaria e straordinaria amministrazione sia per le procedere di liquidazione. Ecco l'elenco dei designati: Alfonso Cicero (Asi Agrigento, Caltanissetta, Enna); Pietro Sciortino (Asi Palermo); Giovanni Spampinato (Asi Catania); Biagio Di Mauro (Asi Ragusa); Salvatore Pirrone (Asi Siracusa). E' in fase di definizione l'iter amministrativo e burocratico per i provvedimenti di nomina relativi a: Salvatore Lamacchia (Asi Messina); Matteo Stefano Galfano (ASI Trapani); Giuseppe Pisano (Asi Gela); Giuseppe Greco (Asi del Calatino). "Adesso bisogna procedere spediti per dare vigore e portare a termine la mission della riforma: procedere celermente secondo l'iter previsto dalla nuova legge e passare tutto all'Irsap, l'istituto regionale per lo sviluppo delle attivita' produttive" dichiara l'assessore regionale alle Attivita' produttive, Marco Venturi, che questa riforma ha voluto, forte anche della spinta proveniente dal mondo produttivo produttivo siciliano. "La riforma - continua Venturi - prosegue il suo percorso di attuazione e sono convinto che finalmente si potra' attuare una vera politica di sviluppo e di crescita del tessuto produttivo siciliano, fatto soprattutto di piccole e medie imprese. l'Irsap infatti riuscira' ad attrarre investimenti inducendo anche lo spostamento di aziende dal Nord Italia in Sicilia grazie anche al varo di vere aree a burocrazia zero con un sistema snello in grado di dare risposte all'insediamento delle imprese attraverso procedure semplificate di approvazione degli strumenti urbanistici nelle aree produttive". "Non dobbiamo inoltre dimenticare che la legge che manda in pensione i consorzi Asi - conclude Venturi - e' anche una riforma strutturale che produce risparmi reali per circa 4 milioni di euro tagliando al contempo circa 800 posti di sottogoverno". (swp/laco)

DISABILI MENTALI: IN AUMENTO I SOGGETTI RICOVERATI NELLE STRUTTURE

Palermo - Nel 2011 il numero dei disabili mentali che sono stati ricoverati nelle strutture comunitarie sono aumentati di 77 unita' passando da 1951 (nel 2010) a 2028 (nel 2011). Di pari passo e' invece diminuito lo stanziamento passando da 12.747.000,00 di euro 10.000.000,00 di euro. E quest'ultimo stanziamento effettuato nell'anno passato in proporzione al numero dei disabili mentali ricoverati dai Comuni presso le comunita' alloggio e case famiglia. Nel raffronto degli ultimi due anni si rileva che nel 2010 il contributo assegnato dalla Regione ai Comuni per ciascun disabile si e' attestato in 6.749,24 euro a fronte di una spesa annuale sostenuta di circa 23.000 di euro corrispondente a circa 1/3 del fabbisogno. Nel 2011 il contributo assegnato ai Comuni per ciascun disabile si e' attestato in 5.010 euro a fronte di una spesa annuale sostenuta corrispondente a poco meno di 1/4 del fabbisogno. Complessivamente la situazione debitoria dei Comuni nei confronti delle Comunita' alloggio, per le rette degli anni passati, risulta essere di oltre 10 milioni di euro. (ef)

COMMERCIO:OSSERVATORIO REGIONALE PROROGA CITTA' D'ARTE

Palermo - L'Osservatorio regionale per il commercio nella riunione odierna, sotto la presidenza dell'assessore regionale per le Attivita' produttive Marco Venturi, ha stabilito (con i pareri contrari di Filscat Cisl e Uiltucs) la proroga al 31 dicembre 2012 dello status di "citta' d'arte" per i comuni siciliani a prevalente economia turistica. L'Osservatorio ha inoltre assegnato il riconoscimento di citta' d'arte ai comuni di San Cipirello (Pa), San Cataldo (Cl) e San Filippo del Mela (Me). Su quest'ultima decisione e' stato registrato il parere contrario della Uiltucs. (swp/ss)

REGIONE: IRFIS, APPROVA BILANCIO 2011 CON UTILE DI 336.000 DI EURO

Palermo - Il Consiglio di Amministrazione dell'Irfis, Finanziaria per lo Sviluppo della Sicilia SpA, nella seduta del 26 marzo 2012, ha approvato il progetto di bilancio relativo all'esercizio 2011 che sara' sottoposto all'approvazione dell'Azionista Unico Regione Siciliana. Il bilancio chiude con un utile netto di 336.000 euro, dopo aver effettuato accantonamenti netti a fondi rischi ed oneri per oltre 680.000 euro e rettifiche nette su crediti per circa 460.000 euro. Il precedente bilancio, al 31 dicembre 2010, si era chiuso con una perdita di oltre 1.800.000 euro. Inoltre, nella seduta del 23 marzo 2012 il Comitato Amministrativo dei Fondi Regionali per il Credito all'Industria, istituito presso Irfis-FinSicilia SpA sin dagli anni cinquanta, ha concesso alle PMI siciliane finanziamenti agevolati alle commesse e finanziamenti agevolati d'impianto sui fondi regionali, gestiti dalla societa', ora sotto controllo della Regione Siciliana, per un ammontare di 6,5 milioni di euro. I finanziamenti agevolati deliberati, relativi a richieste pervenute tra gennaio e marzo di quest'anno, confermano l'attenzione della Regione Siciliana verso le istanze delle imprese e la rinnovata "mission" della societa' finanziaria regionale alla cui Presidenza, il 30 gennaio 2012, e' stato chiamato Vincenzo Emanuele, gia' Ragioniere Generale del Dipartimento Regionale Bilancio e Tesoro.(fi/mav)

FORMAZIONE: OGGI COMITATO SORVEGLIANZA FSE 2007-2013

Palermo - Il Piano straordinario per l'occupabilita' dei giovani e' uno degli argomenti al centro della riunione del Comitato di sorveglianza del Po Fse Sicilia 2007/2013,che si sta svolgendo nell'Albergo delle Povere di Palermo. "L'impatto occupazionale provocato in Sicilia dalla crisi economica internazionale del 2008-9 e' stato particolarmente drammatico, soprattutto per i giovani e le donne - ha detto il dirigente generale dell'assessorato per l'Istruzione e la Formazione professionale, Ludovico Albert - e tale emergenza sociale ha portato all'implementazione di uno specifico Piano per il lavoro in Sicilia che tenga conto in maniera prioritaria delle opportunita' per i giovani". Nel corso dell'incontro sara' sottoposta la riprogrammazione del Po in linea con le indicazioni del Piano di azione e coesione del 2 febbraio 2012 e delle modifiche del contesto di riferimento. Al comitato partecipano, tra gli altri, il dirigente generale per l'occupazione della Commissione europea, Michel Line, l'assessore regionale per l'Istruzione e la Formazione professionale, Mario Centorrino, i dirigenti generali del dipartimento regionale del Lavoro, Anna Rosa Corsello, e della Famiglia e delle politiche sociali, Rosolino Greco, il dirigente generale del dipartimento degli interventi della pesca, Rosaria Barresi, Autorita' di gestione del Po Fep Sicilia 2007-2013, il dirigente generale dell'assessorato regionale per l'Istruzione e la Formazione professionale, Ludovico Albert. (mpf/sl)

RICERCA: DI BETTA, "MI AUGURO AZIONE COMUNE CON GRESTA"

Palermo - "Voglio esprimere il piu' vivo compiacimento per la nomina di Stefano Gresta a nuovo Presidente dell'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia, decisa oggi dal Ministro della Ricerca, Francesco Profumo. Gresta e' un fisico che ha svolto gran parte della propria carriera in Sicilia, di cui conosce quindi tutte le problematicita' sismiche, geologiche e vulcanologiche". Lo ha detto l'assessore al Territorio della Regione siciliana, Sebastiano Di Betta. "Chiedero' al piu' presto un incontro - ha aggiunto Di Betta - per coordinare un'azione comune per il monitoraggio, la sorveglianza e la mitigazione dei rischi cui il territorio della nostra isola e' soggetto e per una programmazione sinergica degli interventi". (vorl/sl)

REGIONE:RINNOVO CONTRATTI; CHINNICI, LEGITTIMA RICHIESTA SINDACATI

Palermo - "E' legittima la richiesta, che fino a stamattina mi e' stata avanzata dai sindacati, di concludere le trattative, in corso da mesi all'Aran, per il rinnovo dei contratti dei dipendenti regionali". Lo dice l'assessore regionale per le Autonomie locali e la Funzione pubblica, Caterina Chinnici, che dopo la riunione con le organizzazioni sindacali, ha incontrato, all'Assemblea regionale siciliana, l'assessore per l'Economia, Gaetano Armao, per evitare l'inserimento, nella legge di stabilita' in discussione, del blocco della contrattazione collettiva fino al 2009. "Ho fatto notare al collega - spiega l'assessore - che il contratto per i dipendenti regionali e' fermo al 2005 per i dirigenti e al 2007 per il comparto, mentre nel resto d'Italia il rinnovo e' avvenuto gia' da alcuni anni. Pertanto lo stop alla contrattazione per il quadriennio 2006-2009 provocherebbe una penalizzazione ulteriore per il personale della Regione, che resterebbe per 8 anni senza contratto, visto che il blocco gia' operativo a livello nazionale per il 2010-2013 si applica anche in Sicilia. I miei uffici - conclude l'assessore - hanno gia' provveduto a fornire la quantificazione precisa delle somme occorrenti, per consentire all'assessore Armao e al Parlamento siciliano di decidere al meglio ed evitare, quindi, una disparita' di trattamento non giustificata tra dipendenti del pubblico impiego". (fdp)