SICILIA - SCUOLA, MUSUMECI: "GLI STUDENTI HANNO DIRITTO DI VIVERE PIENAMENTE L'ANNO SCOLASTICO"

«Comincia il nuovo anno scolastico in Sicilia e l’impegno che oggi tutti dobbiamo assumere è far sì che le attività scolastiche proseguano, senza interruzioni, fino a giugno.

Troppo alto, infatti, è stato il prezzo pagato dagli studenti nei lunghi mesi di didattica a distanza imposta dal Covid. La organizzazione della scuola nella nostra regione è assolutamente in linea con i parametri nazionali. Le ragazze e i ragazzi hanno diritto di vivere pienamente l’ambiente scolastico, di tornare a socializzare e a fare comunità. Auguro loro tutte le fortune, con l’avvertenza che rispettare le norme contro il Covid costituisce una garanzia per tutti: per il diritto alla salute e per il diritto allo studio. Desidero salutare e ringraziare anche i dirigenti scolastici, il corpo docente e tutto il personale della scuola, perché senza il loro impegno sarebbe stato difficile consentire lo svolgimento dello scorso anno di lezioni. Quindi, buon anno scolastico a tutti, con l'augurio che anche la Sicilia possa tornare, assieme a tutte le altre regioni italiane, alla normalità di cui abbiamo bisogno». Lo dichiara il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. Presidenza della Regione - USEF

SICILIA: COVID, DALLA REGIONE I PRIMI 25 MILIONI A IMPRESE E PROFESSIONISTI

In arrivo in Sicilia i primi venticinque milioni di euro per piccole e medie imprese e liberi professionisti, titolari di partita iva, duramente colpiti dalla pandemia. Sono oltre un migliaio le richieste presentate, dal 22 luglio al 9 settembre, per ottenere finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto grazie alle risorse messe a disposizione dal governo Musumeci per sostenere il sistema produttivo dell'Isola. A gestire la piattaforma informatica e a curare l'istruttoria è l’Irfis, l'Istituto finanziario della Regione, che nei prossimi trenta giorni provvederà alla verifica della documentazione presentata e alla liquidazione delle risorse. «Conclusa questa prima fase – sottolinea il presidente della Regione – provvederemo a riaprire i termini, modificando i criteri per consentire anche ad altre aziende e professionisti di poter accedere alle agevolazioni. Un'altra opportunità per creare liquidità a sostegno delle imprese siciliane pesantemente danneggiate a causa del Covid». A disposizione c'è ancora una cinquantina di milioni di euro, provenienti dalla rimodulazione del Fesr 2014/2020 deliberata dalla Giunta regionale. «Procederemo - aggiunge l’assessore all’Economia, Gaetano Armao - con celerità all’erogazione delle somme e a modificare i criteri, riaprendo così i termini per permettere la presentazione delle nuove domande a tutti coloro che in questa fase non hanno potuto partecipare». Il finanziamento concesso (da diecimila a venticinquemila euro) è a tasso zero, senza commissioni e senza garanzie: prevede 48 rate ed ha una durata complessiva di 72 mesi (comprensivi i due anni di preammortamento). Per ogni domanda si può richiedere un contributo a fondo perduto fino a cinquemila euro per spese di sanificazione e adeguamento dei luoghi di lavoro. In questa prima fase, per poter accedere alle agevolazioni bisognava avere avviato l’attività entro il 31 dicembre del 2018 e nel 2020 il fatturato doveva essere stato minore del 40 per cento rispetto al 2019. Per le Pmi il fatturato massimo non poteva superare i 250mila euro, per i liberi professionisti i 40mila euro. Nella seconda tornata, invece, i requisiti verranno modificati per allargare la partecipazione. Presidenza della Regione - USEF

QUIRINALE: IL PRESIDENTE MATTARELLA AL 70° ANNIVERSARIO DELLA NATO I N ITALIA

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è intervenuto alla celebrazione del 70° anniversario della NATO in Italia che si è svolta presso il Comando JFC Naples di Lago Patria. Al suo arrivo, il Presidente Mattarella ha deposto una corona d’alloro sul monumento ai Caduti della NATO. Successivamente si è svolta la cerimonia celebrativa con gli interventi del Vice Segretario generale della NATO, Mircea Geoană e del Comandante del Comando Interforze Alleato di Napoli, Bob Burke. Ha quindi preso la parola il Presidente Mattarella. Lago Patria, 17/09/2021 (USEF)

CAMERA: DAL 17 AL 19 SETTEMBRE PRESIDENTE FICO NEL REGNO UNITO PER G7 PARLAMENTI

Il Presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico, prenderà parte alla 19ª riunione dei Presidenti delle Camere basse dei Paesi del G7 che si svolgerà nel Regno Unito dal 17 al 19 settembre. I presidenti si riuniranno fra le giornate di venerdì e sabato nel Lancashire, fra Preston e Chorley, per discutere di sicurezza, cooperazione parlamentare, ruolo dei social media. Il Presidente Fico sarà relatore nel secondo panel (sabato alle ore 11.15) sul tema "Oltre i palazzi delle istituzioni verso le comunità - voci locali su questioni internazionali". Domenica, invece, nel Media City di Manchester, focus sull'influenza della comunicazione e della televisione nelle dinamiche democratiche. In programma venerdì e sabato anche incontri bilaterali con gli speaker degli altri parlamenti. (USEF)

SENATO: DECRETO-LEGGE N. 105 GREEN PASS

L'Assemblea, nella seduta del 15 settembre, ha licenziato in via definitiva il ddl n. 2382, di conversione, con modificazioni, del decreto-legge n. 105, recante misure urgenti per l'emergenza da Covid-19 e la sicurezza delle attività sociali ed economiche, sull'approvazione del quale il Governo aveva posto la questione di fiducia. Testo approvato definitivamente dal Senato il 15 settembre Dossier di documentazione (USEF)

IL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE OSPITERÀ A ROMA IL FORUM DEI GIOVANI UE-BALCANI

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale è lieto di annunciare che ospiterà a Roma dal 22 al 26 novembre il Forum dei giovani UE-Balcani, che riunirà giovani da tutta l'area per discutere insieme proposte per il futuro dell’Europa e per il percorso di avvicinamento di tutti i Paesi balcanici all’UE. Organizzato in collaborazione con il Regional Cooperation Council (Sarajevo), assieme al Regional Youth Cooperation Office (Tirana), al Centro Studi Politica Internazionale (Rome) e all'Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa (Trento), il Forum coinvolgerà 33 Paesi, 78 studenti, 10 mentori e svariate personalità politiche da tutta Europa, per raccogliere nuovi spunti e tracciare un percorso per l'azione futura. Il Ministro Luigi Di Maio parteciperà alla sessione finale per ascoltare direttamente le proposte e riportarle alla Conferenza sul Futuro dell'Europa, attualmente in corso a livello UE. La Farnesina renderà disponibili anche fondi che i partecipanti potranno usare successivamente per progetti transnazionali, sulla base delle discussioni durante il Forum. Le domande sono aperte agli studenti universitari da tutti i Paesi UE e dei Balcani, con un provato interesse per l'integrazione UE e l'impegno sociale. L'agenda ed il modulo sono disponibili sul sito www.eubalkanforum.org . Il termine per la presentazione delle domande è il 15 ottobre 2021. (USEF)