POLITICHE SOCIALI, AI COMUNI 2,5 MILIONI DI "BUONI VIAGGIO" PER PERSONE DISAGIATE

Presidenza della Regione L'assessorato regionale alle Politiche sociali ha proceduto alla ripartizione di 2,5 milioni di euro ai nove capoluoghi di provincia dell'Isola al fine di destinare “buoni viaggio” a persone disagiate per spostamenti effettuati a mezzo del servizio taxi o di noleggio con conducente.

A darne notizia l'assessore regionale alle Politiche sociali, Antonio Scavone. «In particolare - afferma Scavone - le risorse stanziate dal governo Musumeci saranno destinate a persone con impedimenti fisici o comunque con mobilità ridotta, con patologie accertate ovvero in stato di bisogno o appartenenti a nuclei familiari più esposti agli effetti economici negativi derivanti dall'emergenza epidemiologica. La misura ha un duplice scopo, da un lato alleviare i disagi negli spostamenti creati dalla pandemia alle persone bisognose, pensiamo ai tanti anziani o portatori di handicap che hanno difficoltà persino nel fare la spesa, dall'altro aiutare un settore, come quello del trasporto a mezzo taxi e noleggio con conducente, che ha subito un drastico calo del fatturato proprio a causa dell'emergenza Covid». Saranno ora i Comuni capoluogo ad emanare apposito bando per la concessione dei “buoni viaggio”. Oltre 900 mila euro andranno a Palermo, 450 a Catania, 330 a Messina, 130 sia ad Agrigento sia a Caltanissetta, 100 ad Enna, 170 a Ragusa, 210 a Siracusa e, infine, 150 a Trapani. (USEF)

MATTARELLA A PAVIA PER L’INAUGURAZIONE DELL’ANNO ACCADEMICO DELL’UNIVERSITÀ

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, si è recato a Pavia per la cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2021-2022 dell’Università degli Studi, in occasione del 660° anniversario dell’Ateneo. Dopo il saluto della Ministra dell’Istruzione, Maria Cristina Messa, sono intervenuti: Francesco Svelto, Rettore dell’Università; Jacopo Logiudice, Presidente del Consiglio degli Studenti; Raffaele Bruno, Professore ordinario di Malattie Infettive presso l’Ateneo con una prolusione dal titolo “Il ruolo della ricerca nella lotta alle pandemie e per una salute globale”. La cerimonia si è conclusa con l'intervento del Presidente Mattarella. (USEF)

CORONA D’ALLORO DELLA REGIONE SULLA TOMBA DI NAPOLEONE COLAJANNI

Presidenza della Regione Con la deposizione stamane di una corona d’alloro sulla tomba di Napoleone Colajanni, al cimitero di Enna, la Regione Siciliana ha voluto rendere omaggio all’insigne politico siciliano, a cento anni esatti dalla morte. La prossima settimana, intanto, si riunirà a Palermo il Comitato scientifico, istituito appositamente dal governo Musumeci, per l’organizzazione di una serie di iniziative culturali che si protrarranno fino all'anno prossimo, per celebrarne la memoria. Ne fanno parte rappresentanti delle istituzioni, delle università siciliane e storici. «Napoleone Colajanni fu, innanzitutto, un uomo coraggioso che – afferma il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci - non arretrò mai dinnanzi alla necessità morale di denunciare storture, ingiustizie e malefatte. Sia nella politica, quando da uomo delle Istituzioni non esitò a puntare il dito persino contro Crispi e Giolitti, che nella ricerca scientifica, quando indagò sulle ragioni del fenomeno criminale collegandole alla Questione sociale in opposizione alle teorie lombrosiane e anticipando così di un secolo le più recenti conclusioni delle Scienze comportamentali». Dal canto suo, l’assessore regionale alla Cultura Alberto Samonà ha sottolineato come «Colajanni sia stato un politico scomodo, un siciliano generoso e onesto che, attraverso la veemenza dei suoi interventi al parlamento nazionale, ha rappresentato la migliore Sicilia, affermando ideali di rigore, equità e giustizia. Ricordarlo nei cento anni dalla morte è un atto di doverosa memoria e di testimonianza dell’eredità culturale e politica da trasmettere alle nuove generazioni». (USEF)

MISSIONE DEL MINISTRO DI MAIO IN PAKISTAN

Il Ministro Luigi Di Maio chiude la sua missione regionale dedicata all’Afghanistan con una visita in Pakistan, dove avrà incontri con le Autorità locali. Il Pakistan è uno dei Paesi che più risentono delle ricadute della crisi afghana e maggiormente coinvolti nelle attività diplomatiche ad essa correlate. (USEF)

II MINISTRO LAMORGESE HA PRESIEDUTO IL COMITATO NAZIONALE PER L’ORDINE E LA SICUREZZA PUBBLICA

Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha presieduto questa mattina al Viminale il Comitato Nazionale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica al quale hanno partecipato, oltre al sottosegretario di Stato Nicola Molteni, i vertici delle forze di polizia e degli organismi di informazione e sicurezza. Nel corso della riunione è stata esaminata la situazione dell’ordine pubblico con riferimento, in particolare, alle manifestazioni di protesta contro le misure adottate dal Governo per contenere la diffusione del Covid-19, anche alla luce delle numerose minacce apparse sulla rete. Sono stati altresì analizzati i profili di sicurezza interna connessi alle possibili evoluzioni dello scenario afghano. (USEF)

DIFESA DI ROMA, MERCOLEDÌ ROSATO A PORTA SAN PAOLO

Mercoledì 8 settembre, alle ore 10, presso Porta San Paolo, a Roma, il Vicepresidente della Camera, Ettore Rosato, partecipa alla Celebrazione del 78° anniversario della Difesa di Roma. Presente il Capo dello Stato, Sergio Mattarella. (USEF)