SICILIA. BARBAGALLO: GRAVI CARENZE DI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE NEGLI OSPEDALI, GOVERNO INTERVENGA

“Migliaia di interventi chirurgici programmati ancora in attesa, una lista di centinaia di visite ambulatoriali e visite strumentali da espletare,

ma la sanità siciliana non è ancora pronto alla ripartenza e continua a fare i conti con le carenze di sempre a partire dai dispositivi di protezione che negli ospedali siciliani sono introvabili e riservati quindi alle sole urgenze”. Lo dice Anthony Barbagallo parlamentare all’Ars e segretario regionale del Pd. “Al policlinico di Catania come in altri ospedali dell’Isola i guanti in lattice sono diventati un bene prezioso tanto che oggi, ad esempio, diverse operazioni sono stati rinviate con gravi disagi per i malati. La fornitura attesa non è arrivata, se non in parte – aggiunge Barbgallo – così come ancora si fa attendere un intervento risolutore da parte dell’assessorato regionale nonostante le segnalazioni da parte dei medici. Nell’attuale situazione il via libera alle visite non urgenti è perfettamente inutile. Sarebbe opportuno – conclude – che il governo regionale cominciasse a monitorare la situazione dei nosocomi siciliani tappando le storiche falle del sistema, coadiuvando i medici nel loro faticoso compito quotidiano svolto nonostante carenze di ogni genere, e migliorando la rete sanitaria”. (USEF)

SICILIA. CRACOLICI: NIENTE CANONE PER STABILIMENTI BALNEARI MA ALCUNI AUMENTANO TARIFFE, SCELTA INSOPPORTABILE

“In Sicilia quest’anno i lidi e gli stabilimenti balneari privati non pagheranno il canone demaniale grazie ad una norma inserita nella finanziaria regionale, eppure alcuni esercenti aumentano le tariffe per servizi, lettini ed ombrelloni: è una scelta insopportabile! Chiediamo all’assessorato al Terriotiro di avviare una verifica sulle concessioni e di prevedere, anche con i rappresentanti della categoria, misure per calmierare i prezzi e per evitare che si registrino aumenti ingiustificati”. Lo dice Antonello Cracolici, parlamentare regionale del PD, che ha presentato una interrogazione all’Ars sulla vicenda. Cracolici ricorda che nell’ultima finanziaria regionale è stata approvata, per il rilancio del comparto turistico alla luce dell’emergenza Coronavirus, la norma che prevede l’azzeramento del canone demaniale per il 2020 in Sicilia, e l’abbattimento del 50% il prossimo anno. “Una agevolazione per gli imprenditori del settore – aggiunge Cracolici – non può corrispondere ad un aumento dei costi per gli utenti, altrimenti diventa difficile incoraggiare la ripresa del turismo”. (USEF)

FINANZIARIA SUL CORONAVIRUS, ARICÒ: «UN SOSTEGNO MAI COSÌ INGENTE PER IMPRESE, FAMIGLIE E COMUNI COLPITI DA UNA CRISI SENZA PRECEDENTI»

«La Finanziaria di emergenza voluta dal governo Musumeci e approvata dall’Ars contiene provvedimenti a 360 gradi, fondamentali per contrastare la crisi economica senza precedenti causata dal Coronavirus. Si tratta di aiuti concreti e mai così ingenti nei confronti di imprese, famiglie, operatori della Sanità, enti locali, Società partecipate – per pagare gli stipendi, come ad esempio Riscossione Sicilia ed ex dipendenti EAS- ed a favore di settori nevralgici come il Turismo, lo Sport e la Cultura». Lo afferma Alessandro Aricò, capogruppo all’Ars di DiventeràBellissima, aggiungendo: «Tramite l’Irfis saranno garantiti crediti ad interessi zero e in parte a fondo perduto alle famiglie e agli operatori economici, ed analogo sostegno andrà agli artigiani con un fondo presso la Crias e alle cooperative attraverso l’Ircac. Importanti anche il bonus di mille euro agli operatori della Sanità coinvolti nell’emergenza Coronavirus, gli aiuti agli operatori del Turismo, l’esenzione del bollo auto per chi ha redditi bassi e dei canoni relativi al 2020 per i lidi balneari. Per i Comuni sono previsti ben 300 milioni e le fasce sociali più deboli delle famiglie avranno un sostegno finanziario dalla Regione anche per il pagamento delle utenze domestiche e dei canoni di locazione delle prime abitazioni. Inoltre sono previsti 5 milioni per i siti Unesco- veri e propri beni dell’Umanità- 4 per nidi e scuole dell’infanzia ed un sostegno all’editoria siciliana».(USEF)

SENATO: IN COMMISSIONE

In merito all'emergenza da Covid-19, intervengono, martedì 30 giugno alle 14, in Comitato Schengen, la ministra Lamorgese sulle politiche relative ad immigrazione, asilo ed Europol e, mercoledì 1 luglio alle 10, in Commissione Istruzione, la ministra Azzolina sulle iniziative di competenza del suo Dicastero e sull'avvio del prossimo anno scolastico. Commissioni e Giunte (USEF)

SENATO: RINNOVO COMMISSIONI PERMANENTI

Come stabilito dalla Conferenza dei Capigruppo, martedì 14 luglio, le Commissioni permanenti sono convocate per il loro rinnovo: dalla 1a alla 7a alle 13, dalla 8a alla 14a alle 15. I gruppi dovranno far pervenire le designazioni dei componenti entro le 17 di venerdì 10 luglio. Formazione e rinnovo delle Commissioni permanenti: designazioni da parte dei Gruppi (art. 21 Regolamento del Senato) (USEF)

LAVORO: DA CORTE DEI CONTI OK A DECRETO CATALFO-GUALTIERI PER RISORSE A FONDO ARTIGIANI E FONDO LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE

Via libera della Corte dei Conti al decreto interministeriale per il trasferimento delle risorse al Fondo degli Artigiani e al Fondo per i Lavoratori in somministrazione, nell’ambito dell’ampliamento dei fondi previsto dal Dl Rilancio per l’erogazione dell’assegno ordinario di integrazione salariale, già firmato dal ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, e dal ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri. In particolare, con il decreto vengono trasferite risorse pari complessivamente a circa 444 milioni di euro, di cui 248,6 milioni al Fondo Artigiani e 195,3 milioni al Fondo per i lavoratori in somministrazione. Lo rendono noto, in una nota congiunta, il ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e il ministero dell’Economia e delle Finanze. Lavoro: da Corte dei Conti ok a decreto Catalfo-Gualtieri per risorse a Fondo Artigiani e Fondo Lavoratori in somministrazione (USEF)