MEMORANDUM SULL’IMMIGRAZIONE: NOTA FARNESINA - LIBIA

È stata inviata oggi alle Autorità libiche la proposta italiana che rivede e aggiorna il Memorandum bilaterale del 2017 per la cooperazione in campo migratorio.

Il testo introduce significative innovazioni per garantire più estese tutele ai migranti, ai richiedenti asilo ed in particolare alle persone vulnerabili vittime dei traffici irregolari che attraversano la Libia e per promuovere una gestione del fenomeno migratorio nel pieno rispetto dei principi della Convenzione di Ginevra e delle altre norme di diritto internazionale sui diritti umani. Questo obiettivo dovrà essere raggiunto, nelle intenzioni italiane, anche attraverso il consolidamento dell’azione delle Organizzazioni delle Nazioni Unite, in particolare UNHCR e OIM, in Libia. (USEF)

NUCLEARE: SERENI, SFORZO COMUNE PER EVITARE MINACCE TERRORISTICHE

“C’è bisogno di una visione comune contro la minaccia del terrorismo nucleare”. Lo ha dichiarato la Vice Ministra Marina Sereni intervenendo a Vienna alla Terza Conferenza internazionale sulla Sicurezza nucleare, organizzata dall'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea). “Dobbiamo compiere ogni sforzo - ha aggiunto Sereni - per ridurre al minimo la vulnerabilità degli impianti nucleari e dei materiali nucleari. E dobbiamo lavorare insieme per impedire ai terroristi e ad altri attori destabilizzanti di sfruttare le lacune ancora esistenti nel sistema di sicurezza globale”. “È pertanto necessario - ha proseguito la Vice Ministra - un impegno collettivo per conseguire l'adesione universale a tutti gli strumenti internazionali pertinenti, l'armonizzazione dei quadri giuridici e regolamentari”. “L'Italia rimane pienamente impegnata a conseguire un migliore ambiente internazionale di sicurezza nucleare. Sosteniamo fortemente il ruolo centrale dell'AIEA nel quadro globale di sicurezza nucleare e - ha concluso Sereni - incoraggiamo tutti gli Stati a cooperare con l'Agenzia per adempiere alle loro responsabilità in materia di sicurezza nucleare”. (USEF)

CELEBRAZIONE DEL "GIORNO DEL RICORDO"

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha assistito, alla Cappella Paolina del Quirinale, al concerto celebrativo del "Giorno del Ricordo" che commemora la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati. Il concerto è stato eseguito dall’Orchestra di Padova e del Veneto, diretta dal maestro Marco Angius, in programma musiche di Luigi Dallapiccola, Luigi Donorà e Luciano Berio. Brani del repertorio novecentesco italiano hanno visto come protagonisti la voce di Cristina Zavalloni, il violino di Lorenzo Gentili Tedeschi e la voce recitante di Manuela Kustermann. Erano presenti esponenti delle Associazioni degli esuli istriani, fiumani e dalmati. (USEF)

SICILIA. DEPUTATI PD: AVVIARE PIANO STRAORDINARIO PER L’ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE – PRESENTATA INTERPELLANZA ALL’ARS

“Il governo regionale intervenga con un piano straordinario, coordinato con gli enti locali, per l’abbattimento delle barriere architettoniche negli spazi e negli edifici pubblici della Regione, nei luoghi di pubblica fruizione e nelle strutture scolastiche dell’isola. Bisogna prevedere nella prossima manovra economica risorse adeguate per garantire il diritto alla mobilità anche ai cittadini con disabilità motorie”. Lo chiedono i deputati del gruppo PD all’Ars che hanno presentato una interpellanza rivolta al presidente della Regione, all’assessore all’Istruzione e Formazione, all’assessore alla Salute, all’assessore per le Autonomie locali ed all’assessore al Turismo, Sport e Spettacolo. “Nonostante le diverse norme approvate nel corso degli anni sia a livello nazionale che regionale – dice il capogruppo Giuseppe Lupo – il problema delle barriere architettoniche è ancora drammaticamente presente in Sicilia. Quotidianamente i portatori di handicap sono costretti a misurarsi con percorsi ad ostacoli: marciapiedi, scale, per non parlare di luoghi del tutto inaccessibili compresi in alcuni casi uffici pubblici, biblioteche, scuole”. Nell’interpellanza i deputati PD sottolineano che ancora oggi i “Piani per l’eliminazione delle Barriere Architettoniche” (i cosiddetti PEBA introdotti nel lontano 1986 da una legge regionale che prevedeva l’obbligo di adozione da parte degli enti locali), in molti comuni della nostra regione non risultano essere stati ancora adottati a scapito dei soggetti più deboli della società, al punto che il 60% degli spazi pubblici e degli edifici pubblici del nostro territorio non risulterebbe adeguato alle norme di legge. I deputati PD chiedono inoltre di sapere quali provvedimenti sono stati adottati fino ad ora dal governo regionale per l’abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici pubblici; se è stato effettuato un monitoraggio ed una verifica dello stato di sicurezza, e sull’abbattimento delle barriere architettoniche; se e quali iniziative sono state assunte nei confronti delle amministrazioni locali che non hanno ancora adottato i Piani per l’abbattimento delle Barriere Architettoniche (PEBA) per sostenerle negli interventi di adeguamento. L’interpellanza è firmata da tutti i deputati PD: Giuseppe Lupo, Giuseppe Arancio, Anthony Barbagallo, Michele Catanzaro, Antonello Cracolici, Franco De Domenico, Nello Dipasquale, Baldo Gucciardi. (USEF)

LA STRAGE DEI LIMMARI – ROCCARASO – SALA DELLA REGINA, ORE 15 - PARTECIPA IL VICEPRESIDENTE ROSATO

– DIRETTA WEBTV Oggi, lunedì 10 febbraio, alle ore 15, presso la Sala della Regina, si svolge la cerimonia conclusiva per l'edizione 2020 del Premio Giustolisi, "La strage dei Limmari - Roccaraso". Presiede la Presidente del Premio Giustolisi "Giustizia e Verità", Sandra Bonsanti. Partecipa il vicepresidente Ettore Rosato. L'appuntamento viene trasmesso in diretta webtv. (USEF)

SENATO: GIORNO DEL RICORDO

L'Aula, il 10 febbraio, ha ospitato la celebrazione per il Giorno del Ricordo, in memoria delle vittime delle foibe, con i Presidenti di Senato e Camera, Casellati e Fico, il Presidente del Consiglio Conte, il Ministro dell'istruzione Azzolina, il Presidente dell'Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia Ballarin e il prof. Davide Rossi dell'Università di Trieste. Discorso del Presidente del Senato Maggiori informazioni (USEF)