VIGNALI (DGIT): NEL 2019 AMBASCIATE E CONSOLATI ITALIANI HANNO TRATTATO IL 10% IN PIÙ DELLE DOMANDE DI VISTO RISPETTO AL 2018

ROMA – “Nel 2019 Ambasciate e Consolati italiani hanno trattato 2194788 domande di visto: +10% rispetto al 2018”.

Lo comunica con un tweet Luigi Maria Vignali, direttore generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie della Farnesina. Vignali parla di “risultato straordinario sia per attrarre turismo di qualità, studenti e imprenditori, sia per il grande impegno nel contrastare ingressi irregolari (155mila visti negati)”(Inform)

LIBIA, DAVID SASSOLI: AL SERRAJ E HAFTAR A BERLINO SUCCESSO UE

BRUXELLES – “La partecipazione del Presidente Serraj e del Generale Haftar alla Conferenza di Berlino è un successo della diplomazia europea. A dimostrazione del fatto che l’Unione quando agisce in maniera unita e compatta è in grado di far sentire la propria voce sulla scena internazionale”. Lo ha dichiarato il Presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli. “Occorre adesso continuare a fare pressione sulle parti affinché il cessate il fuoco sostanziale di queste ore sul terreno trovi conferma con un accordo formale. È questo l’obiettivo su cui lavorare in vista della Conferenza di Berlino dove l’Unione europea si presenta con un ruolo decisivo. Dobbiamo essere pronti ad utilizzare ogni strumento a nostra disposizione, sia civile che militare, sotto l’egida delle Nazioni Unite, per il monitoraggio del cessate il fuoco e per il rispetto da parte di tutti dell’embargo sulle armi, premesse fondamentali per la stabilizzazione del Paese e l’avvio di un dialogo politico fra tutte le componenti libiche. Ancora una volta – ha concluso Sassoli – l’Europa dimostra di essere portatrice di pace e stabilità al di fuori dei suoi confini”. (Inform)

22-23 GENNAIO: MATTARELLA IN ISRAELE IN OCCASIONE DEL 75MO ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE DI AUSCHWITZ-BIRKENAU

Il 22 e il 23 gennaio il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sarà a Gerusalemme in occasione del 75° anniversario della liberazione di Auschwitz-Birkenau. Nel pomeriggio di mercoledì 22 gennaio Mattarella incontrerà l’Amministratore Apostolico del Patriarcato latino di Gerusalemme, S.E.R Mons. Pierbattista Pizzaballa e il Rev.mo Padre Custode Francesco Patton. Successivamente, il Capo dello Stato parteciperà al Pranzo offerto dal Presidente dello Stato di Israele Reuven Rivlin in onore dei Capi Delegazione partecipanti alla Cerimonia del 75° Anniversario della Liberazione di Auschwitz-Birkenau. Nella mattinata di giovedì 23 gennaio il Presidente Mattarella avrà un incontro con il Presidente Rivlin e, successivamente, con il Presidente della Repubblica di Slovenia, Borut Pahor. Il Capo dello Stato si recherà, quindi, allo Yad Vashem dove si svolgerà il Quinto Forum Mondiale dell'Olocausto in occasione del 75° Anniversario della Liberazione di Auschwitz-Birkenau, alla presenza di numerosi Capi di Stato e di Governo provenienti da Europa, Nord America e Australia. (USEF)

IN RIFERIMENTO ALLA SEDUTA ODIERNA DELLA GIUNTA PER IL REGOLAMENTO

In riferimento alla seduta odierna della Giunta per il Regolamento, il Presidente del Senato Elisabetta Casellati respinge con forza ogni ricostruzione dei fatti che in qualche modo possa mettere in discussione la terzietà della sua azione ovvero connotarla politicamente, perché non si può essere terzi solo quando si soddisfano le ragioni della maggioranza e non esserlo più quando si assumono decisioni che riguardano il corretto funzionamento del Senato. Il Presidente del Senato, analogamente a precedenti riunioni della Giunta per il Regolamento (dove avrebbe potuto favorire l'opposizione con il suo voto) anche nella seduta di oggi non ha espresso il proprio voto né su proposte avanzate dalle opposizioni né su proposte avanzate dalla maggioranza. In particolare, il Presidente del Senato non ha votato sulla proposta dell'opposizione circa la perentorietà del termine previsto per le autorizzazioni a procedere a carico di ministri, così come non ha votato sulla proposta della maggioranza di assimilare alle commissioni permanenti gli organi del Senato aventi natura giuridica diversa da quelli delle stesse commissioni. Solo ed esclusivamente per contemperare diverse previsioni del regolamento altrimenti confliggenti tra loro (artt. 29 e 135 bis) si è espressa a favore di una proposta avanzata da un singolo componente della Giunta, al fine di garantire la mera funzionalità degli organi del Senato. Il Presidente del Senato, inoltre, contro il parere espresso dalla Giunta e segnatamente dai gruppi Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia, ha proceduto ad integrare la stessa Giunta con due componenti appartenenti alla maggioranza di governo, nelle persone delle senatrici De Petris e Unterberger. (USEF)

MATTARELLA A LIVORNO RICORDA CARLO AZEGLIO CIAMPI E VISITA LA MOSTRA DI MODIGLIANI

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è intervenuto, a Livorno, al convegno “Ricordare Carlo Azeglio Ciampi, uomo di governo e Capo dello Stato” che si è svolto al teatro Goldoni. Dopo i saluti del Sindaco Luca Salvetti e del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, hanno preso la parola Umberto Gentiloni Silveri, Ordinario di Storia Contemporanea presso l’Università di Roma La Sapienza e Emanuele Rossi, Ordinario di Diritto Costituzionale presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Il convegno si è concluso con l’intervento del Presidente Mattarella. Al termine il Capo dello Stato ha visitato, al Museo della Città, la mostra “Modigliani e l’avventura di Montparnasse. Capolavori dalle collezioni Netter e Alexandre”, organizzata per il centenario della morte dell’artista livornese. Nel corso della visita il Presidente Mattarella ha incontrato una rappresentanza di detenuti coinvolti nel progetto “Mi riscatto per Livorno” e i rappresentanti di alcune associazioni di volontariato che insieme al Comune di Livorno hanno pubblicato e messo a disposizione una serie di guide per le persone disabili. Prima di partire per Roma, il Sindaco di Livorno ha consegnato al Capo dello Stato una copia anastatica delle “Leggi livornine”. (USEF)

DI STEFANO PRESIEDE LA V COMMISSIONE INTERGOVERNATIVA ITALIA-AZERBAIGIAN

Il Sottosegretario Manlio Di Stefano ha presieduto oggi alla Farnesina i lavori della Quinta Sessione della Commissione Intergovernativa tra Italia e Azerbaigian sulla Cooperazione Economica, assieme al Ministro dell’Energia azero Parviz Shahbazov. “L’Italia è il primo partner commerciale a livello globale dell’Azerbaigian con un interscambio nel 2018 di 5.8 miliardi di euro” – ha dichiarato il Sottosegretario – “Il Paese è tra i nostri primi 3 fornitori di energia al mondo ed il primo fornitore di greggio, e stiamo creando nuove opportunità commerciali e di investimento per le nostre aziende. I primi risultati si sono già visti nel 2019, che ha segnato un +15% di nostre esportazioni. Le nostre imprese possono dare un contributo cruciale nello sviluppo dei progetti infrastrutturali in corso in Azerbaigian. Anche per questo ho avuto un incontro bilaterale con il Ministro Parviz Shahbazov. L’Azerbaigian sta avviando una enorme riforma nazionale che darà grandi opportunità commerciali e di investimenti, sono certo che le aziende italiane sapranno coglierne il potenziale anche grazie a questo rapporto politico privilegiato.” Al termine dei lavori, si è svolta la firma da parte dei co-Presidenti di un protocollo finale, nel quale viene fotografato lo stato del partenariato bilaterale economico-commerciale e si individuano le aree di futura collaborazione. Le due parti hanno sottolineato l’importanza della prossima visita di Stato del Presidente azero Aliyev e degli eventi economici ad essa collegati. (USEF)