“Uniti o la Calabria alle destre”

REGIONALI/APPELLO DI ZINGARETTI A OLIVIERO PER SOSTENERE IL CANDIDATO PD di Clemente Angotti MAIERATO (Vibo Valentia). “L’appello che faccio, non solo a Mario Oliverio, ma a tutte le forze che sostengono il Governo,

è all’unità perché non possiamo regalare una terra bellissima come la Calabria alle destre”. Nicola Zingaretti scende in Calabria per consacrare la candidatura alla presidenza della Regione di Pippo Callipo, patron dell’omonimo gruppo alimentare. A meno di 24 ore dalla mossa a sorpresa del governatore uscente del Pd, Mario Oliverio, che aveva proposto un azzeramento delle candidature dei partiti che sostengono il Governo per puntare su un giovane, il leader dei dem parla in modo chiaro. “Sono mesi, anche con diversi incontri personali - dice Zingaretti - che parlo con Mario Oliverio chiedendogli di aiutarci a vincere. Il problema non è Tizio, Caio o Sempronio, ma quello di creare le condizioni per allargare e mettere in campo una proposta credibile, quella che ora é possibile intorno a Callipo. Rinnovo la richiesta con lo stesso spirito di collaborazione a tutte le forze che si oppongono alle destre. Callipo è la carta vincente”. Il tempo di una visita nello stabilimento, dove il leader dei dem viene festeggiato nel giorno del suo onomastico con una torta preparata per l’occasione dai dipendenti, e Zingaretti torna sugli stessi concetti anche a Lamezia Terme, dove prima incontra i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil della Calabria e poi partecipa ad una manifestazione pubblica con militanti e cittadini. “Callipo, che non è del Pd - sottolinea - è l’uomo giusto perchè è esattamente la persona di cui c’è bisogno per mettere in discussione anche le appartenenze e andare a ricostruire una proposta civica per amore della Calabria. O noi mettiamo al centro gli interessi di chi lavora, produce e lotta per la legalità in questa terra o non ce la faremo mai. La Calabria va difesa dal rischio che venga usata per giochi politici che con questa terra non c’entrano niente”. E proprio in chiusura della sua giornata calabrese Zingaretti chiama tutti a “‘combattere’ come accadeva nel secondo dopo-guerra: ci attendono anni duri - dice - e competizioni a tutti i livelli”. Intanto si muove qualcosa anche nel centrodestra. Un vertice dei tre leader ad Arcore, Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni, provano a mettere da parte i litigi e annunciano, con una nota congiunta di avere raggiunto, “con grande spirito di coesione e di collaborazione”, “un accordo sui profili dei candidati governatori e sulla composizione delle liste per le Regioni che andranno al voto e che sarà perfezionato nei prossimi giorni”. Nessun nome, per adesso. Ma sicuramente un passo in avanti che la settimana prossima potrebbe regalare alla Calabria i due competitor principali del prossimo 26 gennaio. (di Clemente Angotti America Oggi)

MATTARELLA ALLA PRIMA DELLA SCALA DI MILANO

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha assistito alla prima dell’opera “Tosca” di Giacomo Puccini che ha inaugurato la stagione d’opera e balletto 2019/2020 del Teatro alla Scala di Milano. L’Opera è stata eseguita dall’Orchestra e dal Coro del Teatro alla Scala diretti dal maestro Riccardo Chailly con la regia di Davide Livermore. (USEF)

LA VICE MINISTRA DEL RE CHIUDE IL MED 2019 "WOMEN'S FORUM"

Si è tenuto oggi, nell’ambito della Conferenza Rome MED Dialogues, il Women’s Forum, dedicato quest’anno ai temi del ruolo delle donne nei processi di pace e del loro contributo allo sviluppo economico, con un focus particolare sulla transizione energetica. Hanno aperto i lavori il Segretario Generale della Farnesina, Ambasciatore Elisabetta Belloni, e il Premio Nobel per la Pace 2011, Tawakkol Karman. Nel suo intervento, l’Ambasciatore Belloni ha affermato che garantire la piena ed effettiva partecipazione delle donne ai processi di pace è stata una delle priorità dell'Italia negli ultimi anni, come evidenziato dal lancio del Mediterranean Women Mediators Network. Con riguardo al ruolo femminile nel campo energetico, il Segretario Generale ha ricordato che l’Italia e' tra i membri fondatori della campagna C3E (Clean Energy Education and Empowerment) che, attraverso l'ENEA guida la ricerca sugli ostacoli nascosti all'avanzamento della carriera delle donne. A conclusione dell'evento, la Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Emanuela Del Re, ha sottolineato innanzitutto il ruolo svolto dalle donne nel settore energetico, affermando che l'Italia fa della promozione del loro ruolo in questo campo uno dei pilastri della propria diplomazia. "Le donne possono fare la differenza", ha detto Del Re, aggiungendo che "ciò richiede empowerment in entrambe le sponde del Mediterraneo. L'Italia", ha continuato la Vice Ministra, "è dalla loro parte". Del Re ha spiegato, a tale proposito, che "occorre concentrarsi su alcuni elementi chiave, quali l'istruzione, il miglioramento delle norme e il rafforzamento della partecipazione delle donne ai processi decisionali".(USEF)

FERROVIE, DA GOVERNO 77 MILIONI PER LA "CURA DEL FERRO" IN SICILIA

«Finanziamo due opere che, ciascuna per diverse motivazioni, erano attese da lungo tempo dai territori interessati e segneranno una svolta per i trasporti ferroviari nel Trapanese e nel Catanese». Questo il commento dell'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone dopo il varo del decreto di finanziamento dell'elettrificazione della tratta ferroviaria Alcamo-Trapani via Milo e della nuova fermata Cappuccini di Acireale, voluto dal governo Musumeci. «Prosegue il nostro impegno - dichiara il presidente della Regione Nello Musumeci - per un cambio di passo delle opere ferroviarie nell'Isola, convinti che sarà la "cura del ferro", se compiuta con gli stessi tempi che l'infrastrutturazione ha nelle altre parti d'Italia, a consegnare ai siciliani una mobilità finalmente moderna, sostenibile ed efficace». Nel dettaglio, ammonta a 72 milioni la cifra destinata all'ammodernamento della Alcamo-Trapani, chiusa per frana da anni con la conseguenza di dover passare da Castelvetrano per raggiungere Trapani se si parte da Palermo. «La Regione - ha aggiunto l'assessore Falcone - ha affrontato questa paradossale vicenda, lasciata insoluta per anni, e infatti a tali risorse vanno ad aggiungersi ai 58 milioni di euro destinati all'ammodernamento dei binari e upgrading tecnologico dell'intero sistema ferroviario del Trapanese, da Alcamo fino a Campobello di Mazara, opere che sono già in corso. Nelle prossime settimane saremo in sopralluogo sul posto per fare il punto sull'andamento dei lavori». Per Acireale, invece, lo stanziamento ammonta a cinque milioni di euro. «La fermata Cappuccini è un impegno che il Governo Musumeci ha assunto nei mesi scorsi, dando il via alla progettazione di un'opera che sorgerà in posizione strategica, nel cuore della città, facendo fronte a un'esigenza che per decenni la comunità di Acireale ha reclamato. Entro il 2021 - ha concluso l'assessore alle Infrastrutture - l'intervento dovrà essere completato e rappresenterà un salto di qualità per l'intera linea ferroviaria Messina-Catania». (USEF)

MILANO, DOMANI CASELLATI E SEGRE IN VISITA AL MEMORIALE DELLA SHOAH

Il Presidente del Senato Elisabetta Casellati, accompagnato dalla Senatrice Liliana Segre e da Roberto Jarach, Presidente della Fondazione Memoriale della Shoah di Milano Onlus, il 6 dicembre alle ore 12.15 è stata a Milano per visitare il Memoriale della Shoah nella zona sottostante il piano dei binari della Stazione Centrale, e a seguire il Binario 21. (USEF)

LA COMUNICAZIONE AL TEMPO DEI SOCIAL - MARTEDÌ CONVEGNO ALLA CAMERA - PARTECIPA FICO

- ALLE 9.15 DIRETTA WEBTV Martedì 10 dicembre, alle ore 9.15, presso la Nuova Aula dei Gruppi parlamentari della Camera, si svolge il convegno "La comunicazione al tempo dei social - #SocialCom19". Saluto in apertura del presidente della Camera, Roberto Fico. Intervengono, tra gli altri, Roberto Rustichelli, presidente Antitrust, Andrea Martella, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all'Informazione e all'Editoria, Paola Pisano, ministra per l'Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, Anna Ascani, viceministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Claudio Borghi, presidente della Commissione Bilancio della Camera, Teresa Bellanova, ministra per le politiche agricole, alimentari e forestali, Laura Boldrini, ex presidente della Camera, i deputati Giovanni Donzelli e Antonio Palmieri. L'appuntamento viene trasmesso in diretta webtv. (USEF)