SICILIA: IN COMMISSIONE APPROVATA LA RIFORMA CHE ‘RISCRIVE’ LA FORMAZIONE PROFESSIONALE

La Commissione Cultura, Formazione e Lavoro dell’ARS ha approvato all’unanimità il disegno di legge che si propone di riformare il sistema regionale della formazione professionale in Sicilia.

La proposta legislativa mira a valorizzare il sistema nell’ottica sia del rilancio dell’economia e sia dell’incremento dell’occupazione. Lo rende noto il Presidente della Commissione, il deputato Luca Sammartino, che aggiunge: “Dal 1976 la normativa era rimasta invariata, superata dal contesto socio-economico attuale. Questo è un passo avanti importante che contribuirà non soltanto ad avere una formazione che consentirà l’agevolazione per l’accesso al mondo del lavoro dei giovani siciliani ma anche ad assisterli durante l’intero arco della loro vita professionale. (continua a leggere: https://www.blogsicilia.it/palermo/in-commissione-approvata-la-riforma-che-riscrive-la-formazione-professionale) 

VENEZUELA, PAPA: IL SIGNORE ILLUMINI LE PARTI IN CAUSA

Roma - Il Papa torna a guardare con attenzione alle vicende che riguardano proprio Continente d’origine, il Sud America. “Ancora una volta desidero esprimere la mia vicinanza all’amato popolo venezuelano – ha detto Francesco domenica scorsa al termine dell’Angelus - particolarmente provato per il perdurare della crisi. Preghiamo il Signore di ispirare e illuminare le parti in causa, affinché possano quanto prima arrivare a un accordo che ponga fine alle sofferenze della gente per il bene del Paese e dell’intera regione”. Da mesi il Venezuela è diviso politicamente tra il presidente della Repubblica Nicolas Maduro e Juan Guaidò, auto-dichiaratosi presidente ad interim. (NoveColonneATG)

TRIA: LA FUGA DEI CERVELLI COSTA 14 MILIARDI L’ANNO

Roma - Va bene la manovra, va bene anche “la previsione di crescita contenuta nel Def per il 2019, cioè lo 0,2 per cento del Pil reale, che “è ancora valida”, ma l’Italia ha un problema: “Stiamo disperdendo talenti, ma anche risorse. La fuga di cervelli all'estero che sta conoscendo l'Italia ci fa perdere circa 14 miliardi all'anno poco meno dell'1% del Pil”. Un punto di Pil, tantissimo se a sottolinearlo è il ministro dell’Economia Giovanni Tria, che subito dopo aver snocciolato questo dato davanti a una platea composta da studenti della Luiss, si reca in Parlamento (il 16 luglio) per una audizione in cui spiega che “a oggi le prospettive elaborate dai principali previsori internazionali non indicano segnali recessivi. Tuttavia, il protrarsi delle incertezze potrebbe costituire un potenziale rischio negativo per la congiuntura”. Come detto, Tria assicura comunque che “la previsione di crescita contenuta nel Def per il 2019, cioè lo 0,2% del Pil reale, è ancora valida, seppure permangono rischi al ribasso. Il quadro di finanza pubblica continua a essere orientato al ristabilimento della fiducia sui mercati, fondamentale per le famiglie ed essenziale per stimolare gli investimenti delle imprese".(NoveColonneATG)

ELEZIONE DI URSULA VON DER LEYEN, LA NOTA DEL PRESIDENTE CONTE

ROMA – “L’elezione di Ursula von der Leyen a Presidente della Commissione Europea rappresenta un inizio incoraggiante. Ma è solo l’inizio. Apprezziamo le proposte programmatiche della Presidente von der Leyen in direzione di un’Europa finalmente più solidale, più rispettosa dell’ambiente e più sicura rispetto ai traffici illeciti e alla migrazione illegale”. Lo ha dichiarato il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte. “Il percorso della nuova Commissione Europea in direzione di un’Europa più vicina ai bisogni dei cittadini, più giusta e più democratica avrà successo se potrà contare sull’impegno di tutte le Istituzioni europee e degli Stati membri. Su quello italiano potrà certamente contare – ha poi affermato Conte -. Consapevole del suo ruolo come Paese fondatore dell’Unione Europea, l’Italia intende fare la sua parte affinché l’Europa sappia rinnovarsi e torni a mettere i cittadini al centro del suo futuro”. (Inform)

SÌ ALLE MOZIONI SULLE POLITICHE URBANE E LA RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE

L'Assemblea è convocata venerdì 19 luglio per lo svolgimento di interpellanze urgenti. Nella seduta di mercoledì 17 luglio la Camera ha esaminato le mozioni concernenti iniziative in materia di politiche urbane e riqualificazione delle periferie e ha approvato i capoversi 3°, 5° 6°, 7°, 9° e 10° del dispositivo della mozione De Maria ed altri n. 1-00199, respingendone con distinte votazioni i capoversi 1°, 2°, 4° e 8° del dispositivo ed infine la premessa; ha approvato le mozioni Muroni ed altri n. 1-00223 riformulata, Lollobrigida ed altri n. 1-00225 riformulata, Molinari e D'Uva n. 1-00226 e Gelmini ed altri n. 1-00227 riformulata. Successivamente l'Assemblea ha ricordato la figura dello scrittore Andrea Camilleri, scomparso nella giornata odierna. (USEF)

PARTECIPAZIONE ALL'INCONTRO 'I PARTITI POLITICI DI MASSA E LA RIFORMA ELETTORALE' NELL'AMBITO DEL CICLO DI SEMINARI '1919. ANNO DI CAMBIAMENTI E DI CONFLITTI. IL PARLAMENTO ALLA PROVA DELLA DEMOCRAZIA'

Secondo appuntamento nel chiostro del Complesso di Vicolo Valdina con il ciclo di incontri, promossi dalla Camera dei deputati, che ricostruiscono le vicende storiche, politiche e parlamentari dell'anno 1919. Il tema della conversazione, che ha visto protagonisti lo storico Giovanni Sabbatucci e la giornalista e docente Mirella Serri, è stato "I partiti politici di massa e la riforma elettorale". Sono intervenuti il Presidente della Camera, Roberto Fico, e il Vice Presidente, Ettore Rosato. (USEF)