ALITALIA E ILVA, FI: FALLIMENTO DELLA POLITICA INDUSTRIALE DEL GOVERNO

Roma - “Purtroppo Alitalia e Ilva sono due simboli del fallimento della politica industriale di questo governo: Di Maio sta dimostrando una profonda inadeguatezza oltre che ostilità nei confronti dell’impresa.

Il fatto che il ministro dello Sviluppo economico abbia detto no all’immunità penale per Ilva significa mettere a repentaglio più di 10 mila posti di lavoro, mentre la scelta di nazionalizzare Alitalia coinvolgendo Ferrovie dello Stato, un’azienda sana che rischia di doversi accollare i debiti di Alitalia e senza valutare partner privati è un’altra scelta scellerata”. Così la presidente dei deputati di Forza Italia Mariastella Gelmini, nel corso di una conferenza stampa il 10 luglio alla Camera in cui il partito azzurro ha puntato il dito contro la politica industriale del governo. “Ma accanto al tema Ilva e al tema Alitalia – aggiunge Gelmini - ci sono più di 150 tavoli di crisi rispetto ai quali la risposta del governo non può essere solo il ricorso agli ammortizzatori sociali: serve un piano industriale, serve una politica a favore dell’impresa, serve abbandonare quell’ostilità nei confronti degli imprenditori che trasuda questo governo in ogni sua dichiarazione, soprattutto da parte dei 5 Stelle. Su questi temi Forza Italia – annuncia la capogruppo - ha chiesto un’informativa al presidente Fico perché riteniamo che il ministro Di Maio anziché twittare o postare video su Facebook si debba occupare del tema industria e debba dare delle risposte coinvolgendo il Parlamento” (NoveColonneATG)

IL PIANO JUNCKER SOSTIENE GLI IMPRENDITORI SOCIALI IN ITALIA

Bruxelles – Lo scorso 9 luglio, il Fondo europeo per gli investimenti (parte del Gruppo BEI) e Unicredit hanno siglato un accordo, che prevede un plafond di 50 milioni di euro, a sostegno degli imprenditori sociali in Italia. L’accordo è sostenuto dal programma dell’UE per l'occupazione e l'innovazione sociale (EaSI) e dal Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS) del piano Juncker. I finanziamenti saranno destinati alle micro e alle medie imprese, con particolare attenzione alle imprenditrici, all'innovazione e alla lotta ai cambiamenti climatici."Grazie ai fondi europei inclusi nel programma EaSI, UniCredit potrà sostenere le imprese sociali in Italia con un plafond 50 milioni di euro - ha dichiarato la Commissaria responsabile per l'Occupazione, gli affari sociali, le competenze e la mobilità dei lavoratori Marianne Thyssen - Questi finanziamenti a impatto sociale non saranno solo di supporto alle PMI, ma anche alla comunità nel suo complesso. Aiutando l'imprenditoria sociale, dimostriamo ancora una volta il nostro impegno nel costruire un'Europa più equa e rafforziamo la sua dimensione sociale”. Nel mese di giugno, il piano Juncker ha mobilitato quasi 410 miliardi di euro di investimenti supplementari, di cui 65,4 miliardi in Italia. Attualmente il piano sostiene 952mila piccole e medie imprese in Europa. (NoveColonneATG) IL PRESIDENTE MATTARELLA ALL'ASSEMBLEA DELL'ABI Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è intervenuto, a Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa di Milano, all’Assemblea dell'Abi in occasione del 100 anniversario di fondazione dell’Associazione Bancaria Italiana. I lavori sono stati aperti dal Presidente dell’Abi, Antonio Patuelli che ha tenuto la relazione. Sono quindi intervenuti il Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco e il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Giovanni Tria. Presenti all’Assemblea il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, rappresentanti delle istituzioni nazionali e locali, banchieri e imprenditori. Al termine il Capo dello Stato ha incontrato i vertici di Borsa Italiana. (USEF)

COMUNICATO DELL'UFFICIO STAMPA DEL PRESIDENTE DEL SENATO

Le tre interrogazioni che sono state presentate nel febbraio e nel maggio scorso da alcuni senatori del Partito Democratico in merito a presunti finanziamenti di provenienza russa alla Lega, sono tecnicamente inammissibili in quanto contenenti mere supposizioni e circostanze presumibili, tutte infatti coniugate al condizionale. Nessuna posizione "faziosa" quindi del Presidente del Senato, ma esclusivamente l'osservanza del Regolamento che, all'articolo 145, prevede che il contenuto di un'interrogazione abbia un oggetto determinato. Per questa ragione, in precedenza, era stata dichiarata ammissibile un'interrogazione presentata dal Partito Democratico relativa ai fondi sequestrati alla Lega, così come allo stesso modo di recente è stata dichiarata l'inammissibilità di interrogazioni presentate da altri gruppi parlamentari. (USEF)

PARTECIPAZIONE ALLA PRESENTAZIONE DELLA RELAZIONE ANNUALE INPS (ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE)

Il Presidente della Camera ha partecipato alla presentazione della Relazione annuale dell'Inps, illustrata dal Presidente Pasquale Tridico, a Montecitorio. E' intervenuto Luigi Di Maio, Ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro e delle Politiche sociali. (USEF)

UNIONE INTERPARLAMENTARE, RICOSTITUITA SEZIONE AMICIZIA ITALIA-GIAPPONE

E' stata ricostituita la Sezione bilaterale di amicizia Italia-Giappone dell'Unione Interparlamentare, presieduta da Eugenio Zoffili, della quale fanno parte quindici tra deputati e senatori, tra i quali il presidente del Gruppo italiano UIP, Pier Ferdinando Casini, e la neo ministra della Famiglia, Alessandra Locatelli. L'incontro si è svolto con la partecipazione dell'Ambasciatore del Giappone a Roma, Keiichi Katakami, e dell'Ambasciatore d'Italia a Tokio, Giorgio Starace, con i quali si è discusso delle future attività bilaterali tra i due Paesi che vedranno la partecipazione dei parlamentari membri dei rispettivi Gruppi di amicizia. Quello giapponese è presieduto da Akira Amari, più volte ministro del Lavoro, dell'Economia e della Riforma della pubblica amministrazione giapponese. I parlamentari italiani parteciperanno alla presentazione di un'importante opera giapponese alla Mostra del Cinema di Venezia 2019, alla Coppa del Mondo di Rugby, e alle Olimpiadi e Para-Olimpiadi ospitate in Giappone nel 2020. (USEF)

WOMEN IN POLITICS, LUNEDÌ CONVEGNO CON CASELLATI, CARFAGNA E AMBASCIATORE MORRIS

"Women in Politics" è il tema dell'incontro che si terrà lunedì 15 luglio alle 15,30 presso la Sala della Regina. Rappresentanti istituzionali britanniche e italiane si confronteranno per discutere come combattere la discriminazione di genere e facilitare l'accesso delle donne alla vita pubblica. Dopo il saluto di Maria Elisabetta Alberti Casellati, Presidente del Senato, gli interventi introduttivi di Mara Carfagna, Vicepresidente della Camera, e di Jill Morris, Ambasciatore britannico in Italia. Seguiranno Amber Rudd, Secretary of State for Work and Pensions, Emma Bonino, senatrice, Eleanor Laing, Deputy Speaker of the House of Commons e Valeria Mancinelli, Sindaco di Ancona. Modera Maria Lombardi, giornalista del Messaggero. Diretta sulla web tv della Camera. Stampa, tv, fotografi possono accreditarsi tramite il sistema di accrediti online e tramite la mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (USEF)