MESSAGGIO DEL PRESIDENTE MATTARELLA NELL'ANNIVERSARIO DELLA FEDERAZIONE INTERNAZIONALE DELLA CROCE ROSSA E DELLA MEZZALUNA ROSSA

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato al Presidente Nazionale della Croce Rossa Italiana,

Francesco Rocca, il seguente messaggio: «Nel giorno in cui la nascita della Croce Rossa viene ricordata e celebrata da migliaia di persone, che ripercorrono insieme il cammino dei feriti soccorsi al termine della battaglia di Solferino del 1859, desidero rivolgere il saluto più cordiale a tutti gli operatori e i volontari di questa gloriosa associazione che nel tempo continua a esprimere i più alti valori di umanità, di solidarietà, di fraternità. Oggi è una celebrazione speciale. Ricorrono infatti i 160 anni dalle vicende di guerra da cui scaturì l’idea originaria della Croce Rossa, e nel contempo celebriamo il 100° anniversario della Federazione Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa. Il gesto di aiuto, la condivisione popolare del soccorso, la mano tesa verso chi soffre e rischia di non farcela sono diventate pietre angolari della nostra civiltà e della stessa vita sociale, essendo ormai chiaro a tutti che senza uno spirito solidale non c’è vero progresso, né benessere. La professionalità degli operatori e la generosità dei volontari sono diventati uno straordinario patrimonio per il nostro Paese, e per il mondo intero. Abbiamo il dovere di testimoniare ancora questi valori, affinché possano essere trasmessi alle generazioni più giovani. La solidarietà è cultura, è scuola di vita: rende migliore una comunità e restituisce alle persone molto più del sacrificio che è stato donato». (USEF)

MATTARELLA: «IL MONDO OLIMPICO COGLIERÀ L’OPPORTUNITÀ DI VIVERE UN’ESPERIENZA, ECCEZIONALMENTE POSITIVA, NEL 2026 A MILANO E CORTINA

«Rivolgo un saluto, molto cordiale, al Presidente Bach e ai membri del Comitato Olimpico Internazionale.Desidero, a nome dell’Italia, ribadire, a tutti voi, e a tutti i delegati presenti, a Losanna, per questa 134 Sessione del CIO, il sostegno più convinto alla candidatura di Milano-Cortina a ospitare i Giochi Olimpici Invernali del 2026.In un teatro alpino, di straordinaria bellezza, l’Italia, con la sua antica tradizione di ospitalità, è pronta ad accogliervi. Un grande entusiasmo farà sentire, a casa propria, tutti gli atleti e gli spettatori che interverranno, confermando lo sport come veicolo di amicizia, di pace e di fratellanza tra i popoli.I Giochi saranno un grande evento, coinvolgeranno le genti delle nostre contrade, e delle nostre Regioni interessate, e svilupperanno relazioni, ancor più proficue, tra i Paesi partecipanti. a passione e l’interesse, per il Movimento Olimpico e per i suoi valori, cresceranno; e si diffonderanno ulteriormente, in Italia e nel globo, con i Giochi Olimpici Invernali di Milano e Cortina 2026. Caro Presidente Bach, come ho già avuto occasione di sottolineare durante il nostro ultimo incontro, l’Italia ha molto apprezzato le riforme, sviluppate dal CIO, con l’Agenda 2020; e questa nostra candidatura ne rappresenta una valida testimonianza.Con la più grande, e rispettosa, attenzione attendiamo il risultato di oggi. E sono certo che, se vorrete premiare questo progetto, il mondo olimpico coglierà l’opportunità di vivere un’esperienza, eccezionalmente positiva, nel 2026 a Milano e Cortina».(USEF)

IL 24 E 25 A BERLINO GLI INCONTRI DI FICO E DELLA COMMISSIONE ESTERI CON IL PRESIDENTE SCHAUBLE E I DEPUTATI DELLA COMMISSIONE DEL BUNDESTAG

La Commissione Affari esteri e comunitari della Camera dei deputati, lunedì 24 e martedì 25 giugno è in visita a Berlino nel contesto di una iniziativa finalizzata all'ulteriore rafforzamento delle già ottime relazioni parlamentari italo-tedesche, assunta dal Presidente del Bundesag, Wolfgang Schauble, e dal Presidente della Camera, Roberto Fico. Il programma di lavoro della Commissione a Berlino prevede innanzitutto, il 24 giugno, un incontro con l'omologa Commissione del Bundestag con cui saranno affrontate tematiche di comune interesse, connesse all'attuale quadro geopolitico regionale ed internazionale, ai diritti umani e al caso di Giulio Regeni. L'agenda di lavoro della Commissione includerà anche un colloquio con il Vice Ministro per gli Affari esteri, Niels Annen, e un incontro con analisti di politica estera presso la Fondazione Konrad Adenauer. La delegazione della Commissione sarà guidata dalla Presidente Marta Grande (Movimento 5 Stelle), ne faranno parte i deputati Laura Boldrini (Liberi e Uguali), Gualtiero Caffaratto (Lega-Salvini Premier), Andrea Delmastro Delle Vedove (Fratelli d'Italia), Yana Chiara Ehm (Movimento 5 Stelle), Maurizio Lupi (Misto-Noi con l'Italia-Usei) e Lia Quartapelle Procopio (Partito democratico). Martedì 25 si svolgerà invece l'incontro tra i Presidenti delle due Camere. Al centro del colloquio, i principali temi di attualità europea e di interesse comune, nonché la questione della promozione e tutela dei valori dell'Unione europea nel mondo, con particolare riferimento al rispetto dei diritti umani e al caso del giovane ricercatore italiano ucciso in Egitto. (USEF)

COMMISSIONE ANTIMAFIA, AUDIZIONE CANTONE -

OGGI ALLE 20,30 DIRETTA WEBTV - Oggi, martedì 25 giugno, alle ore 20,30, la Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere, presso l'Aula del V piano di Palazzo San Macuto, svolge l'audizione del Presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone. L'appuntamento viene trasmesso in diretta webtv. (USEF)

OLIMPIADI INVERNALI A MILANO-CORTINA, IL PRESIDENTE CASELLATI: «VITTORIA DI TUTTI, DIMOSTRA STIMA CHE L'ITALIA HA ALL’ESTERO»

«La vittoria di Milano e Cortina nella corsa ad ospitare i Giochi Olimpici invernali del 2026 non è solo un grande e meritato risultato che il nostro Paese attendeva da anni, ma è l'affermazione di un principio: quando si lavora uniti e compatti, per l'Italia nessun obiettivo è precluso. In questa giornata possiamo e dobbiamo sentirci orgogliosamente italiani». Lo ha detto il Presidente del Senato Elisabetta Casellati commentando la scelta del Comitato Internazionale Olimpico di assegnare a Milano e Cortina le Olimpiadi invernali del 2026. Il Presidente Casellati ha aggiunto: «Oggi abbiamo avuto anche la riprova che il nostro Paese all'estero gode di un'immagine e di una stima superiore a quella che abbiamo noi stessi. Da domani bisognerà lavorare per ripagare la fiducia che ci è stata accordata. Ma il Veneto, e Cortina in particolare, così come la Lombardia, hanno una grande tradizione per ciò che riguarda gli sport della neve e del ghiaccio e sapranno certamente essere all'altezza delle aspettative. Ci sono tutti i presupposti perché i Giochi Olimpici 2026 siano una grande festa di sport e di passione ma anche un'importante leva per l'economia, il turismo e lo sviluppo delle infrastrutture nei territori interessati». «Un grazie doveroso - ha concluso il Presidente del Senato - va rivolto a chi, dal Coni al Governo, dalle Regioni Lombardia e Veneto ai comuni di Milano e Cortina, ha lavorato nei mesi scorsi per arrivare a questo prestigioso traguardo. A tutti loro l'Italia deve rendere merito ed essere riconoscente se nel 2026 il Paese potrà godere di questa straordinaria vetrina».

SOLDI DALLA REGIONE AI COMUNI, GRASSO: “PRONTI AD EROGARE PRIMA TRIMESTRALITÀ”

DA BLOG SICILIA - “Grazie alla modifica dei criteri di riparto del Fondo Autonomie locali, che ho fortemente voluto, oggi siamo in grado di erogare la prima trimestralità dei trasferimenti dalla Regione ai Comuni siciliani nel pieno rispetto dei tempi stabiliti”. Lo ha detto l’assessore delle Autonomie locali e della Funzione pubblica, Bernardette Grasso. “Il precedente sistema di riparto, farraginoso e inutilmente complesso, prevedeva infatti ben nove criteri per la ripartizione delle risorse e comportava continui ritardi e la conseguente totale assenza di certezza di disponibilità delle somme. Ho ridotto i criteri a tre, velocizzando notevolmente l’assegnazione dei fondi ai Comuni, rendendo puntuali i trasferimenti e permettendo di conseguenza egli enti di pagare puntualmente gli stipendi ai propri dipendenti, contando altresì su dati certi per la chiusura dei bilanci. Ancora una volta, il Governo Musumeci imprime un deciso cambiamento di passo verso la semplificazione e l’efficientamento della macchina amministrativa», Read more at https://www.blogsicilia.it/palermo/soldi-dalla-regione-ai-comuni-grasso-pronti-ad-erogare-prima-trimestralita