“QUIRINALE CONTEMPORANEO”: DAL 2 GIUGNO NELLA CASA DEGLI ITALIANI

E’ stato presentato alla stampa "Quirinale contemporaneo", progetto fortemente voluto dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dal 2 giugno, Festa della Repubblica, opere d’arte,

arredi e oggetti di design entrano nella Casa degli Italiani. Il patrimonio artistico del Quirinale si arricchisce e si aggiorna così con un significativo innesto di arte contemporanea italiana. 36 opere dei più importanti artisti e 32 oggetti, concepiti da designer italiani e prodotti da aziende italiane, troveranno collocazione stabile nei cortili, nei saloni e nei giardini del Palazzo che ospita la Presidenza della Repubblica. (USEF)

AUDIZIONE DEL MINISTRO MOAVERO MILANESI E DELLA MINISTRA TRENTA

Audizione del Ministro Moavero Milanesi e della Ministra Trenta di fronte alle Commissioni riunite Esteri e Difesa di Camera e Senato sulla deliberazione del Consiglio dei Ministri relativa alle missioni internazionali e alle iniziative di cooperazione allo sviluppo per il sostegno dei processi di pace e di stabilizzazione. (USEF)

LA VICE MINISTRA DEL RE IN CAMPIDOGLIO PER LE CELEBRAZIONI DEL CENTENARIO DALLA FONDAZIONE DELL’ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO

La Vice Ministra agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Emanuela Del Re, è intervenuta oggi in Campidoglio alle celebrazioni del Centenario dalla fondazione dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro. L’evento è stato aperto dalla Sindaca di Roma, Virginia Raggi e chiuso dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte. Nel suo intervento, la Vice Ministra ha ricordato come l’Italia, dal 1964, ospita a Torino il Centro Internazionale di Formazione dell’OIL, “Ospitando il Centro dell’OIL, così come I Poli delle Nazioni Unite, quello alimentare di Roma e quello logistico di Brindisi, l’Italia mostra concretamente il suo impegno di Paese aperto al resto del mondo” ha detto Del Re. “Nonostante alcune difficoltà dell’ONU nell’assicurare pace, sicurezza e stabilità in alcune aree fragili del Mondo, un ancoraggio saldo del nostro Paese alle Organizzazioni Internazionali e alle proprie alte finalità, è non solo coerente con il nostro sistema di valori, ma anche del tutto strumentale al perseguimento dei nostri interessi nazionali di lungo periodo” ha proseguito la Vice Ministra. Del Re ha sottolineato come la Farnesina sia “un partner costante e affidabile nelle molte iniziative di cooperazione allo sviluppo condotte negli anni con l’Organizzazione Internazionale del Lavoro. Da ultimo, con un’attenzione speciale in materia di migrazioni, si è aggiunto il Fondo per l’Africa a sostegno anche delle iniziative dell’OIL volte a favorire la reintegrazione sociale e professionale dei migranti di ritorno in alcuni Paesi dell’Africa.” “Nel 1919 come nel 2019, l’Italia continua ad essere promotrice di tutte le attività dell’OIL, al fine di garantire crescita ed uguaglianza attraverso il lavoro. Ringrazio perciò l’Organizzazione Internazionale del Lavoro per i tanti successi che ha saputo raggiungere in questi cento anni. L’Italia rimarrà al suo fianco anche per gli anni a venire” ha concluso la Vice Ministra. (USEF)

RATIFICHE DI TRATTATI INTERNAZIONALI E GIORNATA DI MEMORIA DEL SACRIFICIO ALPINO, LUNEDÌ IN AULA LA DISCUSSIONE GENERALE

I lavori in Aula riprendono lunedì 3 giugno con la discussione sulle linee generali dei progetti di legge: Ratifica ed esecuzione dell'Accordo rafforzato di partenariato e di cooperazione tra l'Unione europea e i suoi Stati membri, da una parte, e la Repubblica del Kazakhstan, dall'altra, con allegati, fatto ad Astana il 21 dicembre 2015, e Protocollo sull'assistenza amministrativa reciproca nel settore doganale (C. 1648-A); Ratifica ed esecuzione del Protocollo al Trattato del Nord Atlantico sull'adesione della Repubblica di Macedonia del Nord, fatto a Bruxelles il 6 febbraio 2019 (C. 1660); Ratifica ed esecuzione dell'Accordo tra la Repubblica italiana e l'Organizzazione internazionale di diritto per lo sviluppo (IDLO) relativo alla sede dell'organizzazione, fatto a Roma il 14 giugno 2017 (Approvata dal Senato) (C. 1680). A seguire la discussione sulle linee generali della proposta di legge: Istituzione della Giornata nazionale della memoria e del sacrificio alpino (C. 622-A). (USEF)

DOMENICA 2 GIUGNO EDIZIONE SPECIALE DI MONTECITORIO A PORTE APERTE - IL PALAZZO SPIEGATO DAI RAGAZZI DELLE SCUOLE - ALLE 14 CONCERTO DELLA POLIZIA - PARTECIPA FICO

Il Palazzo spiegato dai ragazzi delle scuole: domenica 2 giugno, Festa della Repubblica, edizione speciale di "Montecitorio a porte aperte", l'iniziativa della Camera dei deputati che prevede una volta al mese l'apertura del Palazzo alle visite del pubblico. La straordinarietà di quest'anno - alla presenza del Presidente della Camera, Roberto Fico - non è soltanto legata alla concomitanza con le celebrazioni per la Festa della Repubblica, ma anche alla partecipazione attiva dei giovani, che per l'occasione faranno da guida ai cittadini-visitatori dopo aver partecipato ad una giornata di formazione alla Camera dei deputati sulla storia e l'architettura di Palazzo Montecitorio. Sono tre le scuole coinvolte nell'iniziativa - classi di istituti superiori di terzo e quarto anno di Monza, Roma e Caivano (Na) - per un totale di 15 ragazzi per ciascuna scuola, che raggiungeranno Montecitorio immediatamente dopo la fine della parata di via dei Fori Imperiali. Ad ogni visitatore sarà data una copia della Costituzione. L'accesso al Palazzo è possibile dalle ore 14.30 alle 18.30. In Piazza Montecitorio, alle 14, alla presenza del Presidente Fico, il concerto della Fanfara della Polizia di Stato diretta dal Maestro Secondino De Palma. Si inizia con l'esecuzione dell'Inno nazionale italiano e termina con l'esecuzione dell'Inno europeo. In particolare, il programma prevede brani di Eduardo Di Capua/Giovanni Capurro (O sole mio); Armando Trovaioli (Roma nun fa la stupida stasera); Francesco Sartori (Con te partirò). La visita al Palazzo si svolge per gruppi e ogni partecipante deve essere munito di un biglietto ritirato gratuitamente lo stesso giorno della visita, presso l'Infopoint (via Uffici del Vicario, angolo via della Missione), aperto dalle 13.30. Ciascun visitatore può richiedere, fino a esaurimento, un massimo di quattro biglietti se adulto e un solo biglietto se minorenne, scegliendo un orario di visita compreso tra le 14,30 e le 18,30. La visita, guidata e per gruppi, si snoda lungo un itinerario storico-artistico che comprende tra l'altro: l'Aula, con i pannelli del Fregio di Sartorio che decora l'emiciclo illustrando le vicende epiche del popolo italiano; il Velario, imponente decorazione liberty di circa 800 metri quadrati in rovere di Slavonia, vetro colorato e ferro; il Transatlantico, salone che deve il suo nome all'illuminazione a plafoniera, caratteristica delle navi transoceaniche; la Sala della Lupa; la Sala della Regina; la Sala Aldo Moro. Stampa, tv, fotografi possono accreditarsi tramite il sistema online o attraverso l'invio di una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (USEF)