DALL'UE 55 MILIONI PER LA BANDA ULTRA LARGA: “NEL 2022 LA SICILIA SARÀ L'AREA PIÙ DIGITALIZZATA DEL MEDITERRANEO”

„In arrivo altri 55 milioni per la barda ultra larga in Sicilia.

A stanziarli, dopo un primo investimento di 75 milioni fatto dalla Regione, è la commissione Ue. E' quanto emerso nel corso della due giorni di riunioni della Sedec, la Commissione di ricerca e cultura del Comitato europeo delle regioni, organismo dell'Unione europea composto dai rappresentanti degli enti locali provenienti dai 28 Stati membri, riunitosi per la prima volta a Palermo per discutere del programma digitale europeo. Un evento di grande prestigio internazionale, i cui lavori sono stati tradotti in 10 lingue, che ha permesso di fare il punto sullo stato di avanzamento della spesa dell’Agenda digitale, il cui plafond in Sicilia supera i 300 milioni di euro, di cui ben 232 milioni sono destinati alla banda ultralarga. “ (leggi la notizia: https://www.palermotoday.it/politica/fondi-ue-sicilia-conessione-banda-ultra-larga-agenda-digitale.html  )

DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE MATTARELLA IN OCCASIONE DEL CENTENARIO DELLA FIRMA DEL CONTRATTO DI LAVORO DI 48 ORE SETTIMANALI

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Cento anni fa venne sottoscritto nel nostro Paese il primo contratto nazionale di lavoro che poneva il limite di otto ore quotidiane e quarantott’ore settimanali per le prestazioni dei lavoratori. A sottoscriverlo il Sindacato dei Metallurgici e l’Associazione degli Industriali corrispondente. Il limite fissato alla prestazione lavorativa poneva la dignità della persona a fondamento delle stesse relazioni economiche e sociali e i diritti del lavoro assunsero per la prima volta una valenza universale. Un valore riconosciuto dalla neonata Organizzazione Internazionale del Lavoro, pochi mesi dopo, con la Convenzione di Washington, che recepirà gli stessi contenuti del contratto stipulato dai lavoratori italiani nel febbraio del 1919. La scelta di dare una cornice internazionale alla legislazione sul lavoro appariva lungimirante, diretta come era ad evitare una competizione nella produzione di merci basata sul peggioramento delle condizioni di lavoro e sul taglio dei salari piuttosto che sulla capacità di innovazione. È questione che, a cent’anni dalla nascita della Organizzazione Internazionale del Lavoro, mantiene intatta la sua attualità nell’ambito delle relazioni economiche e commerciali internazionali. Bruno Buozzi fu uno dei padri di quel primo contratto nazionale. E, prima di essere ucciso dai nazisti, fu uno degli artefici del Patto di Roma, premessa alla ricostruzione del sindacato come soggetto libero in una democrazia solida e radicata nella società. Contenuti di un percorso fecondo di impegno e di battaglie del movimento dei lavoratori li ritroviamo oggi in articoli significativi del titolo III della Costituzione italiana e nel capo IV della Carta dei diritti fondamentali della Unione Europea. Nell’epoca della globalizzazione e dei mercati aperti, la contrattazione rappresenta una sfida dai caratteri per molti aspetti inediti: alle forze sociali la capacità di corrispondere agli stessi criteri di progresso che hanno ispirato, cent’anni or sono, gli autori del primo contratto delle otto ore» (USEF)

IL PRESIDENTE MATTARELLA HA RICEVUTO UNA DELEGAZIONE DELLA FONDAZIONE MEETING PER L'AMICIZIA TRA I POPOLI

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto questa mattina al Quirinale la Presidente della Fondazione Meeting per l'amicizia tra i popoli, Emilia Guarnieri, con il Direttore Emanuele Forlani e i Consiglieri d'amministrazione della Fondazione, Giorgio Vittadini e Andrea Simoncini. (USEF)

CAMERA: AUDIZIONI SULLE MODIFICHE DEL CODICE DELLA STRADA –

GIOVEDÌ ALLE 9,30 DIRETTA WEBTV Giovedì 21 febbraio alle ore 9,30, la Commissione Trasporti, nell'ambito dell'esame delle proposte di legge recanti modifiche al codice della strada, svolge l'audizione informale di rappresentanti di Associazione nazionale dei comuni italiani (ANCI), Associazione nazionale dei piccoli comuni d'Italia (ANPCI), Unione nazionale comuni, comunità, enti montani (UNCEM), Unione delle province d'Italia (UPI). L'appuntamento sarà trasmesso in diretta webtv.(USEF)

CAMERA: POLITICA AGRICOLA EUROPEA, AUDIZIONE DEL COMITATO EUROPEO DELLE REGIONI –

GIOVEDÌ ALLE 9 DIRETTA WEBTV Giovedì 21 febbraio alle ore 9, le Commissioni riunite Agricoltura e Politiche dell'Unione europea, presso la Sala del Mappamondo, nell'ambito dell'esame delle proposte di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio di riforma della politica agricola comune (PAC) per il periodo 2021-2027 (COM(2018)392 final, COM(2018)393 final e COM(2018)394 final), svolgono l'audizione informale di rappresentati del Comitato europeo delle regioni. (USEF) L'appuntamento sarà trasmesso in diretta webtv.

SENATO - CASELLATI: “MAI SMETTERE DI PROTEGGERE E RAFFORZARE LA DEMOCRAZIA”

Il Presidente del Senato Elisabetta Casellati, presentando il documentario di Bruno Vespa "1948: l'anno che ha cambiato l'Italia", ha detto: "Cinquanta minuti di narrazione storica che condensano le sofferenze di un Paese distrutto dalla guerra e dalla dittatura, le speranze di un risorgimento civile che fino a poco tempo prima sembrava impensabile, e le disparità presenti tra le diverse aree della Penisola". Uno dei principali fili conduttori del documentario, ha sottolineato il Presidente del Senato, è "l'italianità" come si è configurata all'indomani del Secondo conflitto mondiale: "Quel sentimento che ci accomuna e ci rende Nazione, quel naturale collante culturale costruito e consolidato nei secoli, più forte di ogni avversità, comprese le follie totalitarie, le atrocità della guerra, l'odio razziale e la privazione della libertà". Il Presidente Casellati concludendo ha affermato che il documentario offre "materiale in grado di spiegare in maniera accurata come l'Italia fosse al centro di equilibri mondiali che segneranno i destini dell'umanità almeno fino alla caduta del Muro di Berlino".(USEF)