MODIFICA DELLA COSTITUZIONE IN MATERIA DI INIZIATIVA LEGISLATIVA POPOLARE, AUDIZIONI DI ESPERTI -

LUNEDÌ DALLE 15 DIRETTA WEBTV

Lunedì 3 dicembre la Commissione Affari costituzionali, nell'ambito dell'esame delle proposte di legge

costituzionale recanti modifica all'articolo 71 della Costituzione in materia di iniziativa legislativa popolare, svolgerà le audizioni informali, alle ore 15.00 di Cesare Pinelli, Professore di diritto pubblico presso l'Università di Roma "La Sapienza" e componente della Commissione europea per la democrazia attraverso il diritto; alle ore 15.30 di Salvatore Bonfiglio, Professore di diritto costituzionale italiano e comparato presso l'Università "Roma Tre"; alle 0re 16.00 di Elisabetta Palici di Suni, Professoressa di diritto pubblico comparato presso l'Università di Torino; alle ore 16.30 di Enrico Grosso, Professore di diritto costituzionale presso l'Università di Torino; alle ore 17.00 di Andrea Morrone, Professore di diritto costituzionale presso l'Università di Bologna; alle ore 17.30 di Andrea Pertici, Professore di diritto costituzionale presso l'Università di Pisa; alle ore 18.00 di Mauro Volpi, Professore di diritto costituzionale presso l'Università di Perugia. (USEF)

SPORT E DISABILITÀ: LA DIFESA AL FESTIVAL DELLA CULTURA PARALIMPICA IL MINISTRO ELISABETTA TRENTA HA PRESENZIATO AL FESTIVAL DELLA CULTURA PARALIMPICA. EVENTO ORGANIZZATO DAL COMITATO ITALIANO PARALIMPICO PER PROMUOVERE IL TEMA “SPORT E DISABILITÀ”

ROMA – “I nostri uomini e le nostre donne in uniforme che hanno trovato la forza, nonostante le difficoltà, di servire il Paese in un altro modo sono non solo l'orgoglio della Difesa, ma di tutto il Paese ed io voglio ringraziarli”. Così il Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, al Festival della Cultura Paralimpica. Evento organizzato alla Stazione Tiburtina di Roma dal Comitato Italiano Paralimpico (Cip) che ha preso il via martedì 20 novembre e si conclude oggi. Ad accogliere il Ministro, il Presidente del Cip, Luca Pancalli, che nel suo intervento ha spiegato la finalità dell’iniziativa: “Con questo festival il Comitato paralimpico vuole dare speranza a tante famiglie di ragazzi con disabilità, facendo tappa in una stazione, scendendo tra la gente”. All’iniziativa - quattro giorni dedicati al tema 'sport e disabilità' con dibattiti, mostre, film, libri, storytelling, spettacoli - hanno preso parte anche atleti militari del Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa (GSPD). Il Caporal Maggiore Scelto, Monica Contrafatto - uno dei testimonial della manifestazione - ha parlato della sua storia personale di militare e di sportivo paralimpico. Il Tenente Colonello Gianfranco Paglia, Medaglia d’Oro al Valor Militare, e il Tenente Colonello Marco Iannuzzi hanno invece presentato il GSPD e commentato la partecipazione ai recenti Invictus Games di Sidney, attraverso la proiezione di filmati e fotografie. Il GSPD è stato costituito il 22 dicembre 2014 per favorire, attraverso lo sport, il recupero psico-fisico dei nostri militari che, operando in Patria o al di fuori dei confini nazionali, hanno contratto lesioni o malattie invalidanti e permanenti nell'adempimento del proprio dovere. Lo sport costituisce una preziosa opportunità per continuare a condurre uno stile di vita attivo e per favorire l’integrazione e lo spirito di corpo. Ad ascoltare, una platea composta da circa 250 studenti provenienti da Istituti Superiori di Roma, Bologna, Firenze e Napoli. Presenti anche alcuni atleti paralimpici. (m.r.e.f.- Inform)

IL SEGRETARIO GENERALE ELISABETTA BELLONI INAUGURA MOSTRA SULLA STORIA DELLA POLITICA ESTERA ITALIANA

ROMA - La carta che segna l'ingresso dell’Italia nella Prima Guerra Mondiale, ma anche l'originale del patto di alleanza con la Germania datato 1939, sono tra i documenti esposti in una mostra alla Farnesina per raccontare le tappe fondamentali della storia della politica estera italiana. Carte ma anche storie di persone, funzionari del Ministero che si sono mossi oltre il perimetro del loro stretto mandato, agendo a difesa di valori universali e dei diritti umani fondamentali. La mostra è stata inaugurata dal Segretario Generale della Farnesina, Ambasciatore Elisabetta Belloni, ed è ospitata nella Sala Mosaici del Ministero, dove si struttura in tre sezioni. Nella prima, una Wunderkammer archivistica, sono esposti volumi della biblioteca, documenti del XV secolo ed originali di trattati bilaterali oggi non più in vigore, risalenti alla seconda metà dell’Ottocento: materiale di grande valore storico, artistico e culturale. La seconda sezione ripercorre la storia della politica estera del nostro Paese, dalla nascita del Regno d’Italia nel 1861 all'adesione alla Triplice Alleanza nel 1882; dal Patto di Londra del 1915 all'armistizio del 1943, proseguendo fino all'ingresso dell’Italia alle Nazioni Unite. La terza sezione è dedicata al lavoro della Farnesina nel campo della tutela dei connazionali all’estero e della promozione del sistema paese. Un ampio spazio è dedicato infine alla 'diplomazia dei valori'. Per informazioni e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. La mostra sarà inoltre visitabile ogni ultimo venerdì del mese, nel quadro del progetto “Aperti per voi” del Touring Club Italiano, che apre al pubblico la Collezione Farnesina. (Inform)

IL VOTO DEL PARLAMENTO PER LA NUOVA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DI VIGILANZA DELLA BCE

Il 29 novembre l’economista Andrea Enria, con il supporto degli eurodeputati, è diventato il nuovo Presidente dell'organo di controllo della BCE che vigila sulle maggiori banche europee Andrea Enria potrebbe essere il futuro Presidente del Consiglio di vigilanza della BCE, la decisione spetta al Parlamento il 29 novembre Il 20 novembre Andrea Enria ha ricevuto il sostegno della Commissione per l’economia del Parlamento europeo per la sua nomina come nuovo Presidente del Consiglio di vigilanza della Banca Centrale Europea (BCE). Il 57enne economista italiano, che al momento ricopre la carica di Presidente dell’Autorità Bancaria Europea (EBA), ha ricevuto l’approvazione da parte del Parlamento riunito in plenaria e avrà bisogno anche della decisione del Consiglio per poter subentrare a Danièle Nouy come nuovo Presidente per la supervisione bancaria a partire dal 1 gennaio 2019. (USEF) http://www.europarl.europa.eu/news/it/headlines/economy/20181122STO19858/il-voto-del-parlamento-per-la-nuova-presidenza-del-consiglio-di-vigilanza-bce

PROGRAMMAZIONE E INVESTIMENTI PER RILANCIARE LA SICILIA: AL VIA I LAVORI PER IL PIANO STRATEGICO

Si è insediato a Palazzo d'Orleans, durante un incontro coordinato dal presidente della Regione Nello Musumeci, il comitato scientifico per l'elaborazione del Piano strategico Sicilia 2030. Il gruppo di lavoro, costituito con decreto dell'assessore all'Economia Gaetano Armao, dovrà redigere lo schema di Piano strategico pluriennale di sviluppo della Sicilia, così come previsto nel Documento di economia e finanza regionale 2019-2021. "La politica - sottolinea il presidente della Regione Musumeci - deve recuperare il ruolo della programmazione, della gestione integrata delle risorse regionali, nazionali ed europee per preparare il futuro dei nostri figli e dei nostri nipoti. Dobbiamo essere capaci di guardare oltre l'immediato, con una visione ampia e articolata". Il documento servirà a delineare le traiettorie di progresso per l'Isola e le grandi dorsali dello sviluppo e delle dinamiche geo-economiche mediterranee. Nell'elaborazione dovranno essere tenuti in conto tre elementi fondamentali: il capitale umano, che "rappresenta il fattore essenziale per affrontare le sfide del futuro mercato del lavoro"; l'ammodernamento delle infrastrutture e la digitalizzazione delle interconnessioni, "asse centrale dell'Agenda digitale siciliana e della Pubblica amministrazione"; la necessità di un massiccio investimento in agricoltura, pesca, turismo, valorizzazione del patrimonio culturale, industria innovativa, sostenibilità e green-economy per creare valore e lavoro. Sette le aree tematiche nelle quali il Piano dovrà essere articolato: Autonomia, Economia, Pianificazione territoriale e trasporti, Servizi a supporto di sviluppo e crescita, Servizi sociali ai cittadini, Politiche ambientali, Cultura, formazione e sport. "La Sicilia - aggiunge l'assessore Armao - deve riacquistare uno sguardo lungo. I siciliani chiedono di potere sperare in una ripresa economica. È necessario avere un approccio strategico che consenta di programmare oltre il limitato raggio di azione dei documenti finanziari (tre anni) e della Programmazione europea (sette anni). Rispetto alle svolte epocali dell'economia, del digitale, dell'emigrazione e delle dinamiche dei trasporti europei e intercontinentali occorre individuare misure e adottare soluzioni che consentano alla Sicilia di essere protagonista dei nuovi scenari del prossimo ventennio". Il comitato - che sarà coordinato da Giancarlo Migliorisi, capo di gabinetto vicario dell'assessore regionale per l'Economia - opererà a titolo gratuito ed è formato da: Carlo Amenta, Giuseppe Barbera, Ignazio Buttitta, Maurizio Carta, Paolo Inglese e Antonio Purpura, docenti dell'Università di Palermo; Maurizio Caserta, Rosario Faraci e Fabrizio Tigano dell'Univesità di Catania; Pietro Busetta, presidente della Fondazione Curella; Dario Corona, amministratore di società; Giovanbattista Dagnino dell'Università Lumsa di Palermo; Alessandro Morselli dell'Università di Roma Unitelma- Sapienza; Giovanni Tesoriere dell'Università degli studi Kore di Enna; Francesco Salinitro, urbanista; Giuseppe Nobile, dirigente dell'ufficio statistica dell'assessorato all'Economia.(da palermotoday.it)