Cronache del Palazzo

OGGI LA CERIMONIA DI GIURAMENTO DEL GOVERNO DRAGHI

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto al Palazzo del Quirinale il Prof. Mario Draghi, il quale, sciogliendo la riserva formulata lo scorso 3 febbraio, ha accettato di formare il nuovo Governo e ha sottoposto al Presidente

SASSOLI AGLI STATI MEMBRI: VOTO STORICO DEL PARLAMENTO EUROPEO, ORA NON C’È TEMPO DA PERDERE

Dichiarazione del Presidente del Parlamento europeo a seguito della votazione sullo Strumento di Ripresa e Resilienza “L’Unione europea non si ferma e il via libera oggi del Parlamento europeo al Recovery Resilience Facility (Rrf)

SENATO - SCOMPARSA FRANCO MARINI: IL CORDOGLIO DEL PRESIDENTE CASELLATI

09 Febbraio 2021 "Oggi piangiamo la scomparsa di Franco Marini, politico e sindacalista di spessore, uomo di indiscussa integrità morale. Presidente del Senato e Ministro, è stato un importante protagonista della nostra storia repubblicana.

FOIBE. MICCICHÈ: “CONTINUEREMO A RICORDARE QUESTA SCIAGURA NAZIONALE”

Palermo - “Oggi ricordiamo le migliaia di cittadini perseguitati e uccisi, soltanto perché erano italiani, dal regime comunista di Tito.

MAECI: 6 FEBBRAIO. GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LE MUTILAZIONI GENITALI FEMMINILI

della Giornata Internazionale contro le Mutilazioni Genitali Femminili, l’Italia ribadisce il suo impegno incondizionato per l’eliminazione di questa odiosa forma di violenza che ha conseguenze gravissime

10 FEBBRAIO: PER IL GIORNO DEL RICORDO DELLE FOIBE E DELL’ESODO GIULIANO-DALMATA, ALLE 11 EVENTO IN DIRETTA TV CON FICO, CASELLATI E IL PRESIDENTE MATTARELLA

ROMA – Oggi 10 febbraio alle ore 11 si terrà nell’Aula dei Gruppi parlamentari, con la diretta Rai 1 a cura di Rai Parlamento,

SICILIA. LUPO: GIUNTA MUSUMECI APPROVA MANOVRA CON COLPEVOLE RITARDO, E LA PRECEDENTE È ANCORA INATTUATA

“Dopo i gravi errori contabili, la cui responsabilità è tutta del governo Musumeci, la giunta regionale approva con colpevole ritardo il disegno di legge di Bilancio e la legge di Stabilità senza neppure aver sentito il bisogno di confrontarsi con le parti sociali.