Cronache del Palazzo

Rimpasto, Crocetta: “Basta nomi, parliamo di programmi”“Sia chiaro: lunedì pomeriggio, nel corso del vertice di maggioranza, non ho nessuna intenzione di  sentir parlare di nomi di assessori, zero. Mi sono stufato. Voglio solo parlare di programmi.

IL GOVERNO RENZI AL LAVORO ROMA 5 Aprile . In questa settimana appena trascorsa la Camera ha approvato tre importanti provvedimenti: Deleghe al Governo in materia di pene detentive non carcerarie, il ddl Delrio sulla riforma delle province e il disegno di legge sul voto di scambio politico-mafioso.

PRIMI SCORCI DI FINANZIARIA, AL VIA I PREPENSIONAMENTI (GB) Primi cenni di finanziaria regionale. Il testo è arrivato all’Ars ieri sera. Parte la corsa, presumibile, ai prepensionamenti. Un taglio da 100 milioni alle spese per gli ospedali per beni e servizi e un mutuo da 60 milioni per i Comuni.

RIMPASTO, CROCETTA ACCELERA: “ORA BASTA, LUNEDÌ SI CHIUDE” “Lunedì chiudo l’accordo politico e sui nomi”. A dirlo all’Adnkronos è il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, a proposito della ricomposizione della sua Giunta. Un Crocetta bis, che oggi lo stesso presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Giovanni Ardizzone, ha chiesto veda la luce al più presto.

LETTA: "FINANZIAMENTO PUBBLICO PARTITI ABOLITO CON DECRETO" Roma - (Adnkronos/Ign) - "Avevo promesso ad aprile abolizione finanziamento pubblico partiti entro l'anno. L'ho confermato mercoledì. Ora in Cdm manteniamo la promessa". Lo scrive su Twitter il premier Enrico Letta, anticipando i risultati del consiglio dei ministri di oggi. Nella conferenza stampa successiva Letta spiega nel dettaglio le misure adottate:

NAPOLITANO: ITALIA ASPETTA RISPOSTE FI PROSEGUA PERCORSO DELLE RIFORME Roma - (Adnkronos) - In Parlamento si affermi "in ogni momento un clima di civile confronto e di fruttuoso impegno, nel rispetto dei diritti di tutte le forze che vi sono rappresentante e nella riaffermazione delle regole che le Camere si sono date". Lo ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in occasione della tradizionale cerimonia per lo scambio degli auguri con le alte cariche dello Stato.

PORCELLUM E RIFORME, NAPOLITANO ATTACCA: BASTA POLEMICHE ELETTORALI Roma - Campagna elettorale e legge elettorale: il filo che le unisce è ben saldo, ma anche intrecciato in modo pressoché intrecciato. E allora i due discorsi (cambiare il Porcellum, andare a votare anticipatamente visti magari i grandi cambiamenti in atto in entrambi i partiti di maggioranza e la sentenza della Corte Costituzionale) si influenzano l'un l'altro.