IL PRESIDENTE MATTARELLA ALLA CERIMONIA DI INAUGURAZIONE DELL’847° ANNO ACCADEMICO DELL’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO

EMILIA Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, si è recato a Reggio Emilia per la cerimonia di inaugurazione dell’847°

Anno Accademico dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e del 25° anniversario della nascita dell'Ateneo a rete di sedi di Modena e Reggio Emilia. Nel corso della cerimonia, dopo il saluto di Anna Maria Bernini, Ministro dell’università e della ricerca, sono intervenuti: Carlo Adolfo Porro, Rettore dell’Università; Filippo Calandra Buonaura, Presidente della Conferenza degli Studenti; Giacomo Guaraldi, Presidente della Consulta del personale tecnico-amministrativo. Il Rettore Emerito, Carlo Cipolli, ha svolto la prolusione. La cerimonia si è conclusa con l’intervento del Presidente Mattarella. Reggio Emilia, 01/12/2022 (II mandato) (FONTE: sito istituzionale)

IL PRESIDENTE MATTARELLA HA INCONTRATO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ISLAMICA DI MAURITANIA, MOHAMED OULD CHEIKH EL GHAZOUANI

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto al Quirinale il Presidente della Repubblica Islamica di Mauritania, Mohamed Ould Cheikh El Ghazouani. Era presente il Vice Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Edmondo Cirielli. Roma, 01/12/2022 (II mandato) (FONTE: sito istituzionale)

TRASPORTI, L'ASSESSORE ARICÒ ANNUNCIA: «OTTO NUOVI TRENI IN SICILIA»

Presidenza della Regione «Un ulteriore passo avanti verso il potenziamento dell’offerta qualitativa e quantitativa di trasporto ferroviario in Sicilia, in linea con gli obiettivi strategici di completamento dell’anello ferroviario dell’Isola e della velocizzazione della tratta Palermo-Catania». Lo dichiara l’assessore regionale delle Infrastrutture e della mobilità Alessandro Aricò, commentando la decisione del Consiglio di amministrazione di Trenitalia grazie alla quale nei prossimi tre anni arriveranno sull'Isola ulteriori otto treni di seconda generazione, portando così la flotta a un totale di 50 nuovi convogli. Si tratta di treni elettrici bidirezionali di nuova concezione (Pop e Pop 2), dotati di media capacità: 300 posti a sedere distribuiti in quattro carrozze, per una capienza di 530 persone nel rispetto delle restrizioni imposte dalle normative sanitarie. Prosegue, quindi, il piano di ammodernamento del trasporto ferroviario in Sicilia. La Regione Siciliana ha finora rispettato i tempi previsti dal cronoprogramma del “Piano di investimento in materiale rotabile aggiornato al 2026”, con la dotazione di 42 nuovi treni regionali, che saranno tutti in circolazione entro il primo semestre 2023. I modelli Pop offrono migliori performance in termini di comfort e accessibilità: raggiungono i 160 chilometri all’ora, sono dotati di un sistema di telediagnostica e uno di telecamere interne che migliorano la sicurezza e dispongono di posti pensati specificamente per i disabili vicino alle porte di accesso e ai servizi igienici per facilitare il transito delle persone a mobilità ridotta. Inoltre sono composti fino al 97 per cento di materiali riciclabili e riducono il consumo energetico del 30 per cento rispetto alla generazione di treni precedente, caratteristiche che li rendono adeguati a prestare servizio nel contesto della transizione ecologica. Le strutture e le caratteristiche delle casse in alluminio contribuiscono a migliorare l’isolamento termico, pertanto i tempi di raffreddamento durante la stagione estiva e di riscaldamento durante quella invernale sono stati ulteriormente ridotti. Presidenza della Regione (FONTE: sito istituzionale)

SETTORI PRODUTTIVI STRATEGICI, SODDISFAZIONE DEL PRESIDENTE MELONI PER APPROVAZIONE DL A TUTELA DELL’INTERESSE NAZIONALE

1 Dicembre 2022 Il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, esprime soddisfazione per l’approvazione in Consiglio dei Ministri di un decreto legge a tutela dell’interesse nazionale nei settori produttivi strategici. Una norma con la quale il Governo interviene, tra l’altro, per garantire la continuità del lavoro nella raffineria Isab di Priolo che impiega con l’indotto circa 10mila persone. Scopo dell'intervento d'urgenza è tutelare al tempo stesso un nodo energetico strategico nazionale e i livelli occupazionali così significativi per la Sicilia e l’intera Nazione. (FONTE: sito istituzionale) D-L N. 169/2022 - NATO E CALABRIA L'Assemblea, mercoledì 30 novembre, ha approvato, con modifiche, il ddl n. 299, di conversione del decreto-legge n. 169 in materia di proroga della partecipazione di personale militare a iniziative NATO e misure per il servizio sanitario della Calabria (relatori senatore Menia e senatrice Minasi). Il provvedimento passa all'esame della Camera. (FONTE: sito istituzionale)

TESTO APPROVATO DAL SENATO IL 30 NOVEMBRE DOSSIER DI DOCUMENTAZIONE

Il Piano nazionale di ripresa e resilienza italiano (PNRR) Per maggiori informazioni sul conseguimento dei traguardi e degli obiettivi da raggiungere entro il 31 dicembre 2022, ai fini dell'erogazione della terza rata di finanziamento da parte delle istituzioni europee, si rinvia al dossier predisposto dal Servizio studi della Camera, aggiornato al 10 ottobre 2022. Per approfondimenti tematici sui profili ordinamentali e la governance del PNRR, sulle relative fonti di finanziamento europee e nazionali, sul ruolo del Parlamento nella definizione e nel monitoraggio dell'attuazione del Piano, nonché sul ruolo degli enti territoriali e del Mezzogiorno nella struttura normativa e finanziaria e nell'attuazione del PNRR, si rinvia all'area tematica dedicata al PNRR nell'ambito della documentazione di inizio legislatura. apri tutti i paragrafi (FONTE: sito istituzionale)