MATTARELLA HA RICEVUTO IL PREMIO NOBEL PER LA FISICA GIORGIO PARISI CON I PROMOTORI DELL’APPELLO SUL CLIMA

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto al Quirinale il Prof. Giorgio Parisi, Premio Nobel per la fisica, con i primi firmatari e i promotori dell'appello, che ha raccolto 250 mila adesioni, della comunità scientifica sulla necessità

che le questioni legate alla crisi climatica entrino come problema prioritario nell'agenda politica. La delegazione era composta dai professori Carlo Barbante, Carlo Carraro, Antonio Navarra, Antonello Pasini, Riccardo Valentini e dal Direttore Maurizio Molinari. Roma, 28/09/2022 (II mandato) (FONTE: sito istituzionale)

IL PRESIDENTE MATTARELLA HA INCONTRATO I VINCITORI DEI PREMI "PENNA D'ORO" E "PENNA D'ORO GIOVANI TALENTI"

Alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sono stati consegnati i Premi "Penna d'Oro" ad Alessandro Baricco e "Penna d'Oro giovani talenti" a Cecilia Sala, dal Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio e Presidente della Giuria, Giuseppe Moles. Erano presenti all'incontro i componenti della Giuria. Roma, 28/09/2022 (II mandato) (FONTE: sito istituzionale)

MAECI: INCONTRO TRA IL SEGRETARIO GENERALE DELLA FARNESINA, AMB. ETTORE FRANCESCO SEQUI, E L’AMBASCIATORE DESIGNATO DELLO STATO D’ISRAELE A ROMA, ALON BAR

Il Segretario Generale della Farnesina, Amb. Ettore Francesco Sequi, ha incontrato il 28 settembre l’Ambasciatore designato dello Stato d’Israele in Italia Alon Bar per una discussione incentrata sulle relazioni bilaterali e sul contesto regionale, con particolare riferimento al Mediterraneo Orientale. L’incontro ha permesso di ribadire il rilievo del partenariato multidimensionale tra l’Italia ed Israele per la stabilità dell’area mediterranea e il suo potenziale in ambito economico, scientifico e culturale. (FONTE: sito istituzionale)

MIUR: SCUOLA, IL MINISTRO BIANCHI INCONTRA I PRESIDENTI DELLE CONSULTE PROVINCIALI STUDENTESCHE. “CON LORO IN QUESTI MESI CONFRONTO COSTANTE E FRUTTUOSO”

Al via oggi a Tivoli (RM), alla presenza del Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, il Consiglio Nazionale dei Presidenti delle Consulte provinciali studentesche (CNPC), organizzato dal MI-Direzione Generale per lo Studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico, dopo due anni di sospensione dovuta all’emergenza sanitaria. All’incontro partecipano circa 180 ospiti, tra Presidenti, studentesse e studenti e docenti referenti. I lavori si concluderanno il prossimo 30 settembre. I Presidenti eletti in tutte le province italiane discuteranno in questi giorni di questioni quali la didattica e la valutazione degli apprendimenti, gli ordinamenti scolastici, l’edilizia, la rappresentanza studentesca, il welfare scolastico, l’inclusione, il benessere psicologico, l’Educazione civica e ambientale. Ogni partecipante potrà condividere le esperienze del territorio di appartenenza, confrontarsi con esponenti del Ministero dell’Istruzione e formulare proposte e idee. “Voglio ringraziare le Consulte studentesche – ha dichiarato il Ministro Bianchi – per lo straordinario lavoro fatto in questi diciotto mesi. Abbiamo avuto un confronto costante e fruttuoso. Tramite loro, abbiamo mantenuto un’attenzione continua ai bisogni delle studentesse e degli studenti e ascoltato la loro voce”. Nei mesi scorsi il Ministro Bianchi ha già incontrato l'Ufficio di coordinamento nazionale delle Consulte studentesche (UCN), composto dai Presidenti dei coordinamenti regionali, e avviato un dialogo riguardante i temi e le azioni al centro del PNRR Istruzione. (FONTE: sito istituzionale)

SICILIA: DISSESTO, A CARONIA SI CONSOLIDA IL CENTRO STORICO

Presidenza della Regione La Struttura per il contrasto del dissesto idrogeologico della Regione Siciliana ha messo a disposizione le risorse finanziarie per il consolidamento del centro abitato di Caronia, nel Messinese, nel tratto ovest del costone a valle delle vie Impero e Torquato Tasso e della scuola elementare. Finanziati 2,3 milioni di euro che serviranno a restituire la piena e sicura fruibilità di un intero versante che ha subito, negli anni, numerose frane e smottamenti, la cui gravità è stata acuita dalla forte pendenza e che, soprattutto in occasione delle piogge più intense, hanno causato un deflusso caotico delle acque verso valle e provocato ingenti danni alle infrastrutture coinvolte. Tra le soluzioni tecniche indicate nel progetto esecutivo, la realizzazione di muri di sostegno su pali tirantati al fine di ricucire le formazioni rocciose degradate. Previsto anche un sistema di intercettazione, regimentazione e drenaggio delle acque superficiali mediante cunette appositamente collocate in testa e alla base del muro, con adeguate pendenze. Le paratie a vista saranno rivestite con la pietra di Mistretta, per ridurre al massimo l’impatto ambientale. Sarà, infine, realizzato un sistema di gabbioni per una lunghezza complessiva di diciannove metri, opportunamente assestati in reti metalliche al fine di convogliare le acque provenienti dalle cunette dei muri di sostegno nonché quelle che giungono dal sovrastante bacino di raccolta e, ad oggi, non canalizzate. Presidenza della Regione (FONTE: sito istituzionale)

CAMERA: A TESTA ALTA - VENERDÌ INAUGURAZIONE MOSTRA DEDICATA A FALCONE, BORSELLINO, LA TORRE, DALLA CHIESA - PARTECIPA FICO

"A testa alta", è questo il titolo della mostra che viene inaugurata venerdì 30 settembre alle ore 11 dal Presidente della Camera, Roberto Fico. Si tratta di 22 fotografie collocate nei corridoi di rappresentanza del primo e secondo piano e negli scaloni di Palazzo Montecitorio e nel corridoio degli atti parlamentari di Palazzo San Macuto, per commemorare i trent’anni dalle stragi in cui hanno perso la vita Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e i quarant’anni dagli assassinii di Pio La Torre e di Carlo Alberto dalla Chiesa. Un percorso fotografico inedito, diffuso, dedicato a questi uomini delle Istituzioni, agli agenti e ai congiunti che con il loro esempio hanno testimoniato “A testa alta”, a costo delle loro stesse vite, il valore della legalità, la passione civile, l’impegno a tutelare i principi democratici sanciti dalla Costituzione. Le immagini intendono restituire l’intrecciarsi delle storie umane e professionali dei protagonisti nel segno della comune battaglia contro la mafia, nonché ricordare l’intensa drammaticità dei momenti che seguirono le stragi per l’intera collettività nazionale. La mostra, realizzata in collaborazione con lo Stato Maggiore della Difesa, Ansa, Arma dei Carabinieri, Fondazione Falcone, Centro studi Pio La Torre, Libera Terra, Biblioteca centrale della Regione siciliana e con Franco Zecchin, è visitabile in occasione di “Montecitorio a porte” aperte il 2 ottobre, il 6 novembre, il 4 dicembre e dalle scuole che si recano a Montecitorio. Info su www.eventi.camera.it e giovani.camera.it (FONTE: sito istituzionale)