ALIMENTARE, IL GOVERNO MUSUMECI DESTINA SESSANTA MILIONI DI EURO PER I SETTORI AGRICOLO E ITTICO

Presidenza della Regione: Interventi straordinari per il settore agroalimentare siciliano per 60 milioni di euro. Sono quelli destinati dalla Regione Siciliana, con delibera del governo Musumeci, a supporto dei settori agricolo e ittico,

per dare una boccata di ossigeno ai produttori. In particolare, il governo regionale ha varato contributi per 25 milioni da destinare agli allevatori e produttori zootecnici di latte ovino e bovino; e ancora 25 milioni dei fondi per l'emergenza Covid a supporto degli agricoltori a fronte dei canoni irrigui dell'annualità 2020-21; e, infine, altri 10 milioni di euro come misure compensative per sostenere il mondo della pesca. «Destiniamo ulteriori risorse per dare ossigeno - afferma il presidente Musumeci - a due settori produttivi strategici per l'Isola, pesantemente danneggiati dalla pandemia e da problemi irrigui a causa di reti di distribuzione colabrodo. Il governo regionale ha investito molto in questi quattro anni nel rilancio dell'agricoltura, della zootecnia e della pesca, varando anche provvedimenti legislativi innovativi. Gli ultimi dati sull'export, in particolare quelli sull'agroalimentare, ci confermano che le scelte adottate si sono rivelate giuste». «Le risorse – spiega l'assessore regionale all'Agricoltura e alla Pesca, Toni Scilla - provengono da una rimodulazione del Piano sviluppo e coesione (Psc) a seguito di economie maturate nel programma. In questo momento emergenziale, anche tra mille difficoltà, l’obiettivo è quello di salvaguardare le aziende dei settori interessati, affinché possano rimanere in vita e affrontare le nuove sfide del mercato attraverso una corretta politica di rilancio, alla quale stiamo già lavorando». Presidenza della Regione (FONTE: sito istituzionale)

PALAZZO ORLEANS, MUSUMECI RICEVE IL NUOVO SINDACO DI PALERMO ROBERTO LAGALLA

Presidenza della Regione: Il presidente della Regione Nello Musumeci ha ricevuto in visita di cortesia a Palazzo Orleans il nuovo sindaco di Palermo, Roberto Lagalla, che per quattro anni e mezzo ha fatto parte del governo regionale. Al termine dell’incontro, durato un’ora, in un clima di affettuosa amicizia, Musumeci ha dichiarato:«Ho ribadito al neo eletto primo cittadino della quinta città d'Italia la disponibilità del nostro governo alla più ampia collaborazione, soprattutto in tema di gestione dei rifiuti, di tutela dell'ambiente, di valorizzazione dei beni culturali, di riqualificazione del centro storico. Occorre promuovere al meglio l'indiscutibile vocazione culturale e turistica di Palermo, biglietto da visita internazionale per la nostra Isola. Sono certo che il nuovo sindaco saprà anche al Comune, come ha fatto nel governo regionale, dimostrare autorevolezza e competenza, progettualità e concretezza di scelte». Presidenza della Regione (FONTE: sito istituzionale)

IL PRESIDENTE MATTARELLA ALLA 2° EDIZIONE DELLA CONFERENZA NAZIONALE DELLA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è intervenuto, all’Auditorium della Conciliazione, alla sessione inaugurale della seconda Conferenza Nazionale della Cooperazione allo Sviluppo. L’evento è stato aperto dal discorso del Presidente Mattarella e dal saluto del Cardinale Segretario di Stato della Santa Sede, Pietro Parolin. Sono, quindi, intervenuti: il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, la Commissaria Europea per le Partnership Internazionali, Jutta Urpilainen, la Direttrice Esecutiva UNICEF, Catherine Russell, il Presidente ONG del Burkina Faso, la Presidente di Forus International, Christelle Kalhoule, la Portavoce nazionale della Campagna 070, Ivana Borsotto. La sessione si è conclusa con un Videomessaggio del Vice Segretario Generale delle Nazioni Unite, Amina J. Mohammed.Roma, 23/06/2022 (II mandato) ionale ordine e sicurezza pubblica presieduto dal ministro Lamorgese (FONTE: sito istituzionale)

COMITATO NAZIONALE ORDINE E SICUREZZA PUBBLICA PRESIEDUTO DAL MINISTRO LAMORGESE

24 Giugno 2022 - Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha presieduto oggi al Viminale la riunione del Comitato nazionale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica al quale hanno partecipato i vertici delle Forze di polizia e degli organismi di informazione e sicurezza. Nel corso della riunione è stata svolta un’analisi dello stato dell’ordine e della sicurezza pubblica nel Paese per pianificare sul territorio l’attività di prevenzione e di controllo da parte delle Forze di polizia, anche in vista del periodo estivo. Nel complesso, nel primo semestre dell’anno, si sono svolte 6.853 manifestazioni di rilievo in ambito nazionale, di cui poco meno di 200 hanno fatto registrare episodi di criticità o di turbativa dell’ordine pubblico. Da un confronto del dato relativo al primo semestre 2022 (1° gennaio – 20 giugno) con l’analogo periodo del 2021, emerge che vi è stata una diminuzione delle manifestazioni di rilievo in ambito nazionale, passate da 8.135 a 6.853. Sono stati esaminati il nuovo piano di impiego dei militari dell’operazione “Strade sicure”, definito in attuazione dell’articolo 1, comma 1023, della legge di Bilancio per l’anno 2021, e il piano di assunzioni e di assegnazioni del personale delle forze di polizia per l’anno 2022. In particolare, per la Polizia di Stato, nel primo semestre del 2022 sono state assegnate 2.695 nuove unità, uomini e donne usciti dai corsi di formazione che sono già in servizio, secondo un piano di ripartizione adottato dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza, in tutte le 106 province italiane. Si tratta di un forte incremento dell’organico del personale, al netto delle cessazioni avvenute nel medesimo periodo dell’anno, che riguarda sia le sedi delle questure (1.937 nuove unità) sia i commissariati e le altre strutture operative presenti sui territori provinciali (758). (FONTE: sito istituzionale)

INNOVAZIONE DIDATTICA E USO DI NUOVE TECNOLOGIE, AUDIZIONI DI ESPERTI E ORGANIZZAZIONI –

LUNEDÌ ORE 11.30 DIRETTA WEBTV Lunedì 27 giugno la Commissione Cultura, nell'ambito dell'indagine conoscitiva in materia di innovazione didattica, anche legata all'uso di nuove tecnologie, svolge in videoconferenza le seguenti audizioni: ore 11.30 Lorenzo Micheli, esperto di metodologie didattiche innovative, coordinatore del Programma Education presso il Commissariato generale dell'Italia a Expo Dubai 2020; ore 11.50 Piero Attanasio, responsabile rapporti istituzionali e ricerca e sviluppo dell'Associazione Italiana Editori; ore 12.10 Antonello Giannelli, Presidente dell'ANP (Associazione nazionale dirigenti pubblici e alte professionalità della scuola); ore 12.30 Antonio Piscopo, vice direttore e responsabile relazioni istituzionali, impatto ricerca e policy di Teach for Italy. (FONTE: sito istituzionale)

D-L N. 41/2022 - AMMINISTRATIVE E REFERENDUM

Martedì 28 giugno, alle 13, la Commissione Affari costituzionali avvia l'esame del ddl di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 4 maggio 2022, n. 41, per lo svolgimento contestuale delle elezioni amministrative e dei referendum previsti dall'articolo 75 della Costituzione da tenersi nell'anno 2022, nonché per l'applicazione di modalità operative, precauzionali e di sicurezza ai fini della raccolta del voto (A.S. 2653), che è atteso in Aula, lo stesso giorno, alle 16,30. (FONTE: sito istituzionale)