PRESIDENTI DI SENATO E CAMERA: NOMINA DEI COMPONENTI DELL'UFFICIO PARLAMENTARE DI BILANCIO

Il Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, e il Presidente della Camera, Roberto Fico, secondo quanto previsto dall'articolo 16 della Legge 24 dicembre 2012, n. 43, hanno nominato membri dell'Ufficio Parlamentare di Bilancio

la professoressa Lilia Cavallari, con funzioni di Presidente, il professor Giampaolo Arachi e la professoressa Valeria De Bonis. (USEF)

AUDIZIONE MACHEDA, SEGRETARIO USIGRAI -

GIOVEDÌ ALLE 14 DIRETTA WEBTV Giovedì 20 gennaio, alle ore 14, presso l'Aula del III piano di Palazzo San Macuto, la Commissione parlamentare per l'indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi svolge l'audizione del segretario dell'Unione sindacale giornalisti Rai (Usigrai), Daniele Macheda. L'appuntamento viene trasmesso in diretta webtv. (USEF)

SENATO: LAVORI D’AULA

Con 195 voti favorevoli, 25 contrari e due astensioni, l'Assemblea, mercoledì 19 gennaio, ha approvato la proposta di risoluzione n. 3 della maggioranza alla relazione sull'amministrazione della giustizia, illustrata dal ministro Cartabia. Lunedì 24 gennaio, alle 15, la Camera e il Senato sono convocati in seduta comune, con la partecipazione dei delegati regionali, per l'elezione del Presidente della Repubblica. (USEF)

NOTA FARNESINA – COLLOQUIO TELEFONICO DI MAIO – BLINKEN

Proseguono i contatti del Ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale Luigi Di Maio sul dossier russo-ucraino. Il Ministro ha avuto questa sera una conversazione telefonica con il Segretario di Stato americano, Antony Blinken, al quale ha innanzitutto espresso apprezzamento per il raccordo tra Italia e Stati Uniti sul dossier, alla luce della priorità condivisa di mantenere aperto un canale di dialogo con Mosca, pur nel rispetto dei valori e principi euroatlantici. Di Maio ha quindi riaffermato l’opportunità di proseguire, dopo lo svolgimento della riunione del Consiglio NATO-Russia la scorsa settimana, negli sforzi per avviare un processo di interlocuzione politica con Mosca, e sottolineato la necessità di assicurare a tal fine il coordinamento tra Alleati per elaborare una risposta unitaria, equilibrata e proporzionata che scoraggi ulteriori tensioni tra Russia e Ucraina. Il Ministro Di Maio ha infine espresso l’auspicio di un costante coordinamento anche tra gli Stati Uniti e l’Unione Europea sul dossier. (USEF)

GOVERNO MUSUMECI, LE OPPOSIZIONI: “LA CRISI VA AFFRONTATA IN PARLAMENTO, IL PRESIDENTE SPIEGHI COSA VUOL FARE”

Di fronte alla crisi politica che si è accesa la scorsa settimana, le forze di opposizione costituite dal Movimento 5 Stelle, dal Pd e dal deputato regionale Claudio Fava (Cento Passi) hanno ribadito oggi, in conferenza stampa, la richiesta al presidente Musumeci di venire a riferire urgentemente in Aula. Nell’occasione, sono state evidenziate le principali criticità che hanno caratterizzato il governo regionale e che stanno paralizzando la Sicilia. “Stiamo vivendo – ha dichiarato il capogruppo M5S, Nuccio Di Paola – una situazione surreale: siamo fermi a quella sera in cui il presidente Musumeci, ferito nell’orgoglio, annunciò l’azzeramento della giunta. Da allora, sappiamo solo che sta facendo il giro delle consultazioni tra i big della sua maggioranza, ma non si è degnato di fissare il giorno in cui verrà a spiegare in Parlamento come intenda affrontare la crisi politica, che non si è certo aperta in questi giorni. Mentre ci prepariamo a varare l’ennesimo esercizio provvisorio, il quinto in cinque anni, restiamo molto preoccupati per il futuro di questa legislatura e soprattutto per il presente dei siciliani, costretti a vivere una crisi sanitaria e una crisi economica”. “La crisi del governo Musumeci – ha dichiarato il capogruppo del Pd, Giuseppe Lupo – è arrivata in parlamento, ed in parlamento deve essere affrontata. La Sicilia non può permettersi un governo a mezzo servizio con assessori congelati, né un presidente che prima di riferire all’aula vuole parlare con i partiti nazionali del centrodestra: Musumeci sta paralizzando la Sicilia solo per ottenere la sua ricandidatura, tutto questo è inaccettabile”. “Musumeci – queste le parole del deputato regionale Claudio Fava, di Cento Passi – è un presidente palesemente inadeguato che si comporta come un gerarchetto di Militello Val Di Catania che tratta i suoi assessori come domestici, a cui mi verrebbe da esprimere solidarietà, e la maggioranza come un giardino zoologico: li chiama cani, sciacalli, pidocchi. La cifra del disprezzo nei confronti della politica. Musumeci è inadeguato ed è il motivo per cui vorremmo guardarlo in faccia e sentire le sue ragioni in Aula. Se tutto questo non dovesse cominciare prima della lunga stagione delle elezioni del presidente della Repubblica sarebbe gravissimo. Non si può sospendere un confronto politico con una crisi in atto e rimandarlo a tempi migliori quando avrà ricostruito il filo delle sue alleanze. Mi verrebbe da paragonarlo ad uno Schettino, torni in aula”. (USEF)

SICILIA. LUPO: “VOTO CONTRARIO DEL PD ALL’ESERCIZIO PROVVISORIO DI UN GOVERNO PROVVISORIO”

“Abbiamo votato contro l’esercizio provvisorio di un governo provvisorio, che si contraddistingue per precarietà politica ed incertezza finanziaria”. Lo dice Giuseppe Lupo capogruppo del PD all’Ars a proposito dei lavori d’aula conclusi con l’approvazione del ddl di esercizio provvisorio: i deputati del Partito Democratico hanno espresso voto contrario. (USEF)