HO CHIESTO DALL'AULA DELLA CAMERA, ANCORA UNA VOLTA, CHE SIA CONCLUSO L'ACCORDO ITALIA-QUÉBEC SULLE PATENTI DI GUIDA

Mercoledì 14 ottobre,

sono intervenuta alla Camera per chiedere al Governo di dare risposta alla mia interrogazione, presentata addirittura il 17 giugno 2019, sulla definizione del protocollo Italia-Quebéc per il reciproco riconoscimento delle patenti di guida. L'accordo quadro tra Italia e Canada sul riconoscimento delle patenti di guida è stato concluso a marzo del 2017. Per essere operativo, tuttavia, è necessario che esso sia tradotto in accordi diretti con le singole Province canadesi, titolari della competenza in questa materia. INTERVIENE SULLE PATENTI DI GUIDA Da oltre due anni sono iniziati i contatti tra i rappresentanti dell'Italia e del Québec per giungere all'accordo operativo, ma nonostante le ripetute sollecitazioni, tra le quali a più riprese le mie, non si è ancora arrivati a una conclusione. Con questo ennesimo invito che ho rivolto dall'aula della Camera alle parti impegnate nella definizione dell'accordo mi sono fatta portavoce delle attese e degli interessi di un significativo numero di cittadini italiani e di cittadini canadesi. Da anni attendono una soluzione e non smettono di chiedere che la loro legittima attesa abbia finalmente termine.