Si è svolta questa mattina in Commissione Industria Commercio e Turismo del Senato l'intervento da parte del Ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli sulle linee guida per la definizione del piano nazionale di ripresa e resilienza.

Il Senatore Giacobbe ha voluto sottolineare l'importanza di questa iniziativa per la ripresa economica del Paese. "Occorre però semplificare molte delle procedure burocratiche affinchè si possa davvero mettere in moto un circolo vizioso positivo per la nostra economia" - ha dichiarato Francesco Giacobbe -, "è assolutamente urgente coinvolgere tutte le strutture economiche degli enti regionali e locali" - ha continuato il Senatore -. In questi mesi soprattutto da parte dei nostri connazionali all'estero c'è stato molto interesse in particolar modo per gli incentivi su ecobonus. Molti dei nostri concittadini possiedono ancora abitazioni nella città e paesini di origine soprattutto nel mezzogiorno e vorrebbero riqualificare le proprie case. "Il piano nazionale di ripresa è un'occasione per un cambio di paradigma sulle politiche dell'export. Auspico in tal senso una maggiore collaborazione tra gli enti preposti all'internazionalizzazione affinchè le nuove politiche per l'export possano incentivare la produzione e la ricerca di nuovi mercati". Il Senatore ha quindi sottolineato come "l’Italia può fornire qualità, innovazione e grande capacità di valore aggiunto ed utilizzando le risorse in altri paesi per dare vita a nuove attività produttive per i mercati locali ed export in altre nazioni. In questo dobbiamo, possiamo avvantaggiarci delle comunità italiane nel Mondo come grande risorsa per i processi di internazionalizzazione". Il Ministro durante le sue repliche ha assicurato che il testo unico si superbonus sarà parte integrante della prossima legge di bilancio e che è molto d'accordo con quanto detto dal Senatore Giacobbe.